Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

COVID-19: da difficoltà ad opportunità

La Fratelli Pagani Spa attiva da ben 111 anni è nata con il lavoro nelle mani e nel cuore da piccole imprese familiari, come: Beretta, Veroni, Rovagnati, Fumagalli, Raspini, Brugnolo, Viani. Oggi l’intero gruppo vale circa 50 milioni di euro ed è leader di fatturato in Italia nel settore degli aromi e ingredienti per carni elaborate rosse e bianche e dei salumifici. Affermiamo con orgoglio che contribuiamo a migliorare il gusto e profumo dei prelibati salumi italiani grazie alle nostre spezie e ai nostri ingredienti genuini e tipici della tradizione. Abbiamo saputo meritarci la fiducia di tutti i più importanti nomi della salumeria italiana che tutt’oggi serviamo con grande passione e dedizione e di altrettanto importanti aziende alimentari. Oltre il lavoro della Pagani negli ultimi anni abbiamo acquisito la totalità di un’azienda che opera B2C nel settore del bio, Cerreto, e una quota di una azienda di oliI e condimenti, anche lei B2C, Collina Toscana. È proprio la passione della famiglia che ci caratterizza da sempre che ha portato a un doppio risultato: primo, l’amore per i raffinati profumi orientali delle spezie e delle erbe aromatiche; poi, avere fatto conoscere la qualità dei nostri sapori in diversi luoghi del mondo, aprendo e avviando quattro filiali e servendo numerosi dealer in diversi Paesi. Di sicuro un’esperienza che ha cambiato il modo di rapportarsi tra di noi, i nostri dipendenti e la Clientela è stato il Covid-19. In azienda abbiamo avuto cura dei nostri dipendenti, la nostra seconda famiglia. Siamo riusciti in pochi giorni a mettere in sicurezza uffici amministrativi e commerciali, tutti in smartworking, con un solo addetto per funzione. Abbiamo garantito la sicurezza dei nostri dipendenti della produzione, scaglionando gli ingressi nelle aree condivise, pause caffè, pranzo e spogliatoio. Abbiamo adottato tutte le strategie del “buon padre di famiglia” come richiede la sicurezza sul lavoro, controllando la temperatura all’ingresso e situazione di tosse e raffreddore. Risultato per noi: +15% di fatturato a marzo con ridotta capacità produttiva e -25% ad aprile per le mancate festività di Pasqua non celebrata, ma a pieno organico. Nel 2020 un nostro punto di miglioramento sarebbe stata la riduzione delle scorte puntando all’efficientamento della produzione. In questo caso il fatto di non avere ridotto ancora i livelli di scorta si è rivelato un punto di forza. La realtà Coronavirus cambia anche la routine e la pressione su vari reparti. La direzione, dopo avere gestito il cambiamento e la minaccia all’interno della struttura, ha il compito di motivare e infondere positività. L’amministrazione sta iniziando a focalizzarsi con aumentata attenzione alla finanza e ai pagamenti; nel nostro caso non vediamo sensibili variazioni alla fine di Aprile ma forse è presto. Le vendite: il -25% del mese di aprile richiede ora azioni straordinarie di analisi delle gamme di prodotto, dei clienti e dei loro canali distributivi e nuovi surrogati alla visita del venditore sono da collaudare. L’assistenza dei tecnici allo sviluppo e alla promozione dei nostri prodotti presso i clienti. Tutto molto fermo in quanto ancora il contatto di personale nostro negli stabilimenti produttivi per assisterli nella produzione industriale non viene ovviamente permesso. Abbiamo deciso di intensificare a due o tre giorni alla settimana le prove nel nostro mini-salumificio pilota, facendo riprese video che posteremo sui social iniziando attività di webinar dimostrativi su diversi prodotti di salumeria e di gastronomia. Sui mercati internazionali abbiamo intensificato la ricerca di venditori on site, ben consapevoli che questa situazione non finirà presto e che accelererà la selezione naturale all’interno dei mercati. Per questo la mancanza di resilienza potrebbe portare a problemi seri nel 2020. L’indotto del turismo vale il 12% del Pil nazionale e il food gioca un ruolo rilevante. Dobbiamo aspettare l’avvicinarsi dell’estate per cercare di rifare le nostre proiezioni in modo attendibile e intanto navigare a vista. Abbiamo dimostrato a noi stessi e agli altri che in un momento di grande difficoltà mettere in campo competenza e passione serve non solo per superare gli ostacoli ma soprattutto a creare opportunità di crescita. Info: www.fratellipagani.it