Categoria:

AirControl di Miele: purificatori d’aria contro i virus

Il rischio di contagio da SARS Cov2 è particolarmente alto dove molte persone si riuniscono in ambienti chiusi. Ecco perché in aule, uffici pubblici, ambulatori medici e negozi il ricambio frequente dell’aria è indispensabile. Tuttavia non è sempre possibile in modo soddisfacente. È qui che entra in gioco il nuovo purificatore d’aria AirControl di Miele. Il dispositivo altamente efficace è progettato appositamente per l’uso in aziende o strutture pubbliche.

 

Miele Professional è sinonimo per lo sviluppo di affidabili concetti di igiene per strutture mediche, hotel e ristoranti. Ora Miele applica questa competenza al settore della purificazione dell’aria: l’aria pulita è un’esigenza fondamentale e probabilmente diventerà presto uno standard di igiene, e non solo per quanto riguarda virus e batteri, ma anche per polline e polveri sottili. I tre diversi dispositivi adatti per locali di dimensioni di 45, 80 o 200 mq, possono essere combinati tra loro, a seconda dello scopo. Con una portata fino a 3.000 metri cubi di aria all’ora l’intera aria di un locale è filtrata sei volte. Un prefiltro di classe G4 e un filtro fine trattengono inizialmente le particelle più grandi. Dopo, un filtro HEPA ad alte prestazioni H14 cattura anche le particelle più fini, in modo che oltre il 99,995% di tutte le sostanze in sospensione, virus, batteri e spore di muffa sono resi innocue. Questa combinazione garantisce sostanzialmente una prevenzione efficace contro il coronavirus. «A seguito delle indagini scientifiche […] è certo che depuratori d’aria e decontaminatori con una portata oraria di almeno sei volte il volume ambiente e i filtri di alta qualità della classe H14 rappresentano una soluzione tecnica molto utile per ridurre notevolmente il rischio di infezioni indirette da aerosol in aule scolastiche».

 

Negli apparecchi Miele, l’inattivazione termica degli agenti patogeni nelle aree interessate inizia automaticamente dopo averli messi in funzione (Miele ThermoControl). L’aria che attraversa il filtro HEPA viene riscaldata a circa 70° C, il che impedisce anche il ristagno di umidità. Il concetto innovativo è completato da un filtro a carboni attivi e un filtro secondario. Quindi anche gli odori sgradevoli appartengono al passato.

 

Info: www.miele-professional.it