Categoria: ,

DIAB Group: leader nel PET

DIAB Group è leader mondiale nella produzione e fornitura di materiali d´anima a base di PVC (IPN-Inter Penetrated Network) e PET espanso per la produzione di pale eoliche (mercato Wind), la produzione di yacht (mercato Marine) e altri settori quali trasporti, aereo e industriale. Il gruppo, di proprietà svedese, sviluppa un fatturato di oltre 200 milioni di euro e conta circa 1300 dipendenti con sedi produttive in Cina, Stati Uniti e Europa e sedi commerciali distribuite in tutto il mondo.
La Società italiana Diab Spa ha sede produttiva in Longarone (BL) con un plant che conta circa 300 addetti comprese vendite e R&D, ed è la struttura più significativa del gruppo per capacità produttiva. DIAB ha un focus molto alto sulla sicurezza e la circolarità dei propri prodotti. Questo si concretizza in una politica di gruppo incentrata sull’incremento della capacità produttiva di PET, materiale ad alto grado di riciclabilità, e sulla ricerca sia di materie prime carbon neutral che della valorizzazione dello scarto per IPN. Questa politica è supportata dal mercato che, soprattutto per quel che riguarda l’eolico, ha virato in modo convito verso materiali riciclabili.

 

A integrare l’intenso lavoro di messa a punto di nuovi prodotti da parte del R&D c’è anche la collaborazione con importanti centri di ricerca esterni: «Volendo guardare oltre al semplice numero dello studio LCA (Life Circle Assesment) e della connessa CO2 footprint, abbiamo avviato progetti di ricerca con l´Università di Modena Reggio Emilia, di Trento e di Ferrara — spiega l’amministratore delegato dott. Bortolotto Gabriele — Il fulcro di tutti questi progetti è il ruolo che lo scarto di PVC espanso (IPN) può assumere nell´ottica di un´economia sostenibile e circolare.

 

Le prime fasi di studio hanno dato risultati incoraggianti, ora il focus è su due punti principali: trovare applicazioni dello scarto tal quale, ad esempio nel campo dell´edilizia, oppure attraverso la miscela con altri tecnopolimeri, ovvero la trasformazione chimica dello scarto in una nuova materia prima secondaria». Parallelamente a queste attività avanzate, DIAB Italia ha lavorato alla certificazione EPD (Environment Product Declaration) per il PVC espanso che PET espanso. Entrambe le certificazioni, attestate da ICMQ attraverso programma di audit, sono pubblicate sulla piattaforma EPD Italy (https://www.epditaly.it/) del Program Operator italiano. La certificazione EPD è un documento che comunica in maniera trasparente l´impatto ambientale collegato alla produzione di un determinato prodotto, espresso attraverso differenti indici, il principale l´impronta di CO2. Tale documento diviene un benchmark e strumento essenziale per tracciare la riduzione dell´impatto ambientale di DIAB Italia in seno alle ricadute pratiche dei vari progetti di ricerca e delle attività interne di riciclaggio. Non ultima la volontà da parte di DIAB Italia di dotarsi di un sistema di gestione energetico secondo la ISO 50001, che andando ad integrarsi ai già esistenti sistemi di gestione per la qualità, l´ambiente e la sicurezza, andrà a dare ancora maggior connotazione all´impegno profuso.

 

«Siamo certi il valore di lavorare consapevolmente ad una transizione green sia il margine competitivo del futuro che non può essere altro che sostenibile e circolare». Info:

 

www.diabgroup.com