Categoria: ,

Filtrazione 99.9 – Respirabilità 33.2, i valori che contraddistinguono una MaxMask di Maxplaster

MAXPLASTER srl; Top Quality produttiva di surgical mask (DM). Dice Massimo Valentini, AD: «La miope logica del low commodity prices ha messo a nudo i Paesi della UE nella difesa dalla pandemia Covid-19. La nostra ventennale esperienza nel settore medicale, la visione e la tempestività d’azione ci hanno permesso di avviare la prima linea automatica di produzione di mascherine chirurgiche nella penisola italiana. Credo che la deroga alle severe norme CE abbia condannato la qualità e la sicurezza dei DM, permettendo l’ingresso ad ogni sorta di prodotto. “Mi manda Rai 3” ha dichiarato che ben l’85% delle mascherine in commercio risultano non performanti. Questa realtà ha svilito le iniziative imprenditoriali avviate nel 2020, atte ad una ripresa produttiva di questi dispositivi nella UE».

 

La mascherina chirurgica CE MaxMask è prodotta con materiali UE e ha ottenuto valori eccezionali; filtrazione BFE 99.9, respirabilità 33.2 Pa. I test sono stati effettuati da Organismi Notificati iscritti alla lista Nando, Bruxelles, non da strutture in deroga o non conformi. MaxMask è studiata a difesa degli operatori professionali per un lavoro in piena sicurezza. Grazie alla consociata IVMEDICA srl, focalizzata in ricerca e sviluppo di materiali ad altissima filtrazione applicati al settore dei Dispositivi di Protezione delle vie aeree, siamo in fase di certificazione di respiratori FFP2 e FFP3.

 

Info: www.maxplaster.it