Categoria:

ITP e il plastic packaging: Green Strategy vs Greenwashing la rivoluzione verde del Packaging

Le statistiche dell’Associazione Europea per l’Imballaggio Flessibile riportano una crescita del settore del 3-4% annuo.
ITP produce film plastici per l’industria conserviera e del beverage dal 1973, diversificando successivamente con i film per la protezione delle superfici e proseguendo l’innovazione nel settore alimentare.

 

Negli ultimi anni abbiamo raggiunto importanti risultati, sempre certificati, in ambito sostenibilità: di riciclabilità, compostabilità, tracciamento delle materie prime da fonti rinnovabili. In particolare il marchio Plastica Seconda Vita attribuito ai film termoretraibili per imballi secondari del beverage, certifica da due anni l’utilizzo di materiale da riciclo post-consumo (PCR), in aggiunta a quello già ottenuto da riciclo industriale. Oggi il consumatore mostra un maggiore rispetto per l’ambiente rispetto al passato. Nel caso del packaging in plastica tuttavia, la valutazione dell’impatto ambientale non si deve limitare al suo fine vita, allo smaltimento, ma deve comprendere l’intero ciclo di vita del prodotto. È possibile infatti calcolare l’impatto ambientale attraverso il metodo del Life Cycle Assessment.

 

In ITP monitoriamo la tecnologia e le risorse utilizzate per realizzare i nostri film, la virtuosità della catena di fornitura e le modalità di trasporto, l’allungamento della shelf life dell’alimento, e la motivazione di tutto il personale di produzione.
È in atto una vera e propria rivoluzione verde del Packaging.

 

Info: www.itp.it