Categoria:

Verifica Green Pass smart con Libemax

«In questo periodo così mutevole – afferma Daniel Maida, amministratore delegato della software house bergamasca – abbiamo messo a disposizione la nostra lunga esperienza nel settore tecnologico ideando soluzioni da fornire alle aziende per la lettura semplice e veloce del Green Pass».
Il team di Libemax, da oltre sette anni sul campo con App Rilevazione Presenze, la piattaforma dedicata alle timbrature per i dipendenti fuori sede, e App Registro Visitatori, sistema per la gestione degli accessi in sede, si è attivato per supportare le imprese anche nel processo di verifica della certificazione.

 

«Dopo aver analizzato il codice sorgente di VerificaC19 (open source) e seguendo le indicazioni europee – illustra Maida – abbiamo sviluppato diversi sistemi per la verifica della certificazione, compatibili con la normativa del Ministero della Salute e conformi al Dpcm. Tutte le modalità sono accomunate dal fatto che non sia necessario l’intervento di un operatore e che possa essere verificata la validità di tutti i Green Pass rilasciati in Europa, tutelando al 100% la privacy, dato che non vengono in alcun modo memorizzati i dati sensibili e sanitari».

 

Con App Green Pass (www.appgreenpass.com) il dipendente può procedere in completa autonomia alla validazione del proprio certificato. Una volta installata la app sul suo dispositivo e dopo il login, infatti, alla persona è richiesto di effettuare il controllo con la scansione QR Code, tramite la galleria (immagine o PDF) del proprio device o con il reinvio di quello utilizzato per l’ultima verifica effettuata. Il sistema attua l’accertamento del Green Pass e che il nominativo corrisponda a quello del lavoratore: in caso di non conformità è inviata una mail di notifica. Incluso nel pacchetto il pannello di controllo, con cui si può avere sempre aggiornata la situazione della validità dei certificati di quel giorno e i dati anonimizzati di quelli precedenti.
Libemax ha pensato anche ai visitatori in sede, integrando la propria App (www.appregistrovisitatori.com) con una funzionalità apposita: chi deve effettuare l’ingresso non deve far altro che avvicinare il Green Pass alla fotocamera frontale del tablet ove è installata l’applicazione. La regolarità o meno del QR Code, identificata con colori e suoni diversi, è vincolante affinché l’ospite possa procedere con la registrazione o no.

 

«Con le nostre soluzioni, a differenza di altre che si esauriranno al termine dell’emergenza – conclude l’informatico – le aziende potranno fronteggiare senza problemi sia le necessità imminenti che future. Le nostre App, infatti, consentono di acquisire sistemi smart e moderni per la gestione di dipendenti e visitatori, qualsiasi siano le esigenze e le norme del momento».

 

Info: www.libemax.com