60 anni di storia. Solmec ha festeggiato un importante traguardo

Un ambizioso progetto di una nuova sede, un fatturato in costante crescita e un piano di incremento del personale dipendente. Il tutto in un’ottica di continua attenzione alle più severe normative sulla sicurezza e sul risparmio energetico. Così l’azienda ha deciso di festeggiare il suo importante traguardo: sono passati 61 anni dalla produzione del primo macchinario Solmec. L’azienda, fondata nel 1960 dall’ingegnere Enzo Casarotti e dal cognato Pio Cazzuffi, sorta a Rovigo, era nata con l’idea di produrre i primi macchinari agricoli con movimenti oleodinamici, una vera e propria rivoluzione nei sistemi costruttivi fino ad allora basati su lenti e ingombranti strumenti meccanici.

 

La produzione dell’azienda si è poi sviluppata e specializzata nella progettazione e fabbricazione di caricatori, macchinari dedicati alla movimentazione di materiale sfuso come rottame, legname, rifiuti, carta da macero. Tutto l’intero ciclo produttivo viene svolto all’interno dello stabilimento di Rovigo, dalla progettazione alla produzione, alla vendita. La gamma dei caricatori prodotti va dai 6 ai 20 metri di braccio e dalle 16 alle 56 tonnellate di peso. Una produzione che rispecchia tutte le caratteristiche della qualità Made in Italy e che ha reso l’Azienda uno dei leader del mercato italiano ed europeo. Oggi, alla guida dell’azienda, ci sono i tre figli: Carlo, Riccardo e Claudia, ognuno responsabile di un particolare settore.

 

L’azienda quest’anno ha celebrato un importante traguardo il rinnovo della gamma di prodotti e i dieci anni dalla progettazione del primo caricatore elettrico, il primo caricatore al mondo completamente elettrico alimentato a batterie, in grado di avere un’autonomia di lavoro di un turno completo e adatto a lavorare in ambienti chiusi. La gamma si è poi ampliata con nuovi modelli elettrici.

 

Info: www.solmec.it