Osservo misuro modifico: se l’e-learning incontra la Behavior Analysis

L’emergenza Covid-19 ha rimescolato le carte anche nella formazione professionale. Soluzioni in videoconferenza o in e-learning, prima poco considerate, sono ormai ricercate dalle aziende. Ma ciò che spesso manca all’offerta di corsi a distanza è l’occhio attento alla diversa modalità di erogazione che la formazione a distanza richiede. Così i risultati sono spesso poco stimolanti e per nulla efficaci.
Per questo motivo abbiamo progettato i nostri corsi in e-learning ricominciando daccapo: come apprendono le persone davanti a uno schermo? come le possiamo interessare? come possiamo attivarle? A partire da queste domande, abbiamo costruito percorsi di formazione nuovi, dove i partecipanti sono stimolati a pensare e a prendere decisioni in contesti concreti.
Ma possiamo andare anche oltre: ora stiamo provando ad applicare le basi dell’analisi comportamentale (Behavior Analysis, su cui si fonda la B-BS) alla formazione in e-learning per traguardare un risultato ancora più efficace. Sappiamo infatti che la differenza tra le aziende in termini di prestazioni/produttività o di infortuni sul lavoro si gioca molto sui comportamenti: se riusciamo a indurre, anche attraverso la formazione, comportamenti virtuosi e sicuri, allora potremo dire di aver inciso efficacemente sulle persone.
Ma come facciamo a costruire corsi in questo modo? Dobbiamo progettare una formazione che gratifichi e motivi lo studente: non basta individuare i comportamenti corretti e trasmetterli in maniera regolativa. Occorre indurli come scelta consapevole e convinta del discente, gestendo opportunamente i meccanismi di rinforzo positivo. In che modo? A questo stiamo lavorando: seguiteci per scoprirlo!
Info: www.ardea.srl