Vetreria Ciri, fin dal 1976, mira al futuro

Il settore del vetro piano è in continua evoluzione e, da oltre un anno, sta vivendo un periodo di forte crescita. La Vetreria Ciri, come la maggior parte delle aziende del settore, sta affrontando i numerosi cambiamenti posti dal mercato e, soprattutto, dall’aumento consistente della domanda. In che modo? Con capitale umano qualificato, con la programmazione della produzione e con continui investimenti orientati al progresso tecnologico ed all’automazione.

 

Infatti, fin dalla nascita, avvenuta nel 1976 nella Verde Umbria, la Vetreria Ciri ha focalizzato i propri investimenti in macchinari e in capitale umano con l’obiettivo di offrire un servizio sempre più efficace ed efficiente ed in linea con i bisogni dei propri clienti. Il core business aziendale, infatti, è sempre stato quello di realizzare vetrate isolanti di alta qualità per l’edilizia, capaci di soddisfare tutte le esigenze. Vetreria Ciri ha creato nel tempo un servizio cucito “su misura” dei propri clienti, costituito da personale qualificato dal punto di vista tecnico e in grado di fornire loro un supporto costante e, di conseguenza, di instaurare relazioni durature nel tempo. Inoltre, negli ultimi anni, grazie all’utilizzo di software altamente qualificati, ha adottato un approccio basato sulla programmazione della produzione, strumento fondamentale per il rispetto dei tempi di consegna e per una migliore organizzazione della struttura aziendale.

 

Ciò assume ancora più rilevanza se il ciclo di vita degli ordini, come nel caso della Vetreria Ciri, è di soli quattro giorni, cioè dal momento in cui arriva in azienda a quando viene consegnato il prodotto al cliente. A fronte dell’aumento di domanda, la Vetreria Ciri ha messo in atto un piano programmato di investimenti volto al rinnovamento di macchinari già presenti ed all’inserimento di nuovi. Tale piano ha raggiunto l’apice nel biennio 20/21, con l’installazione di un nuovo banco da taglio completamente automatizzato, una lavatrice per il vetrocamera, uno scanner per il controllo qualità del prodotto, un robot di sigillatura automatico ed una etichettatrice automatica, in linea con i criteri imposti dall’Industria 4.0.

 

Inoltre, dall’inizio del 2021 è stato aggiunto un secondo turno di lavoro che ha portato quasi al raddoppio del numero di prodotti realizzati ogni giorno. Ma non è tutto qui. Per i prossimi anni sono stati programmati altri investimenti con l’obiettivo di continuare a crescere e assumere una posizione sempre più dominante nel mercato delle vetrate isolanti per l’edilizia. Con tali investimenti l’azienda mira anche al miglioramento della sostenibilità ambientale, con la riduzione di emissioni di CO2 e del consumo di energia elettrica, diminuendo così l’impatto sul territorio.

 

Info: vetreriaciri.com