Categoria:

IMS Micronizzazioni: se la chimica dello stato solido non è la novità

Il vecchio detto “corpora non agunt nisi soluta” ha sempre indicato l’impossibilità di un qualsiasi agente chimico solido di reagire, se non in disciolto. I principi attivi, che sono le componenti di base di tutti i medicamenti, non fanno eccezione se non nel caso in cui, a causa di trattamenti fisici come possa essere il finissaggio o la macinazione, subiscano trasformazioni che ne alterino o ne annullino addirittura l’efficacia.

 

IMS affianca alla propria esperienza nel trattamento polveri, anche lo studio di fenomeni di trasformazione strutturale o chimica delle polveri stesse.
È in quest’ottica che IMS si sta muovendo nell’ambito dell’imminente completamento della nuova ala dello stabilimento che vedrà il suo avviamento entro la fine del 2022. Oltre a investimenti in nuova strumentazione analitica e alla realizzazione di nuove aree di produzione è infatti previsto l’inserimento di un reparto ed un laboratorio ricerca e sviluppo esclusivamente dedicato allo studio sia di nuovi processi sia alla soluzione di eventuali problematiche su prodotti già in essere.

 

Questo approccio permetterà a IMS non solo di rafforzare i propri rapporti di collaborazione con i clienti già fidelizzati ma anche di allargare il proprio portafoglio con occhio di riguardo anche per il mondo accademico col quale già collabora da anni. IMS si avvia alla soglia del 50esimo anno di attività con uno dei traguardi più ambiziosi.

 

Info: www.imsmicron.it