TU Network digitalizza la logistica

TU Network S.r.l. sviluppa da oltre 15 anni software per la gestione aziendale (ERP) espressamente dedicato alle aziende di servizi come quelle di trasporto, logistica, cooperative ed altro ancora.
Obiettivo principale è quello di accorciare i tempi di start-up, rendendo così operativa l’azienda cliente nel brevissimo tempo, e di fornire un prodotto completo che possa coprire tutte le aree aziendali di riferimento, generando una verifica puntuale della marginalità grazie ad un modello di controllo di gestione innato a più livelli.
L’azienda ha acquisito la possibilità di vendere sul mercato il software “le Tavole di Uruk”, la cui struttura operativa è stata razionalizzata in 4 categorie principali di prodotti (Amministrazione e Controllo di Gestione; Traporti, Logistica, Distribuzione), con all’interno una serie moduli applicativi dedicati dalla gestione dei mezzi, alla gestione delle risorse (collegabile con ogni sistema di produzione dei cedolini paga), dalla gestione delle trazioni e dell’operatività di un’azienda di trasporti, fino al programma che integra i sistemi GPS per la verifica della localizzazione dei mezzi e delle relative attività svolte.

 

Tutte le funzionalità del sistema ERP, che adotta un database relazionale supportato da un framework di sviluppo che rende molto più veloci le implementazioni richieste dai clienti, sono presenti sul sito internet aziendale www.tunetwork.it

 

Dal 2019 l’azienda si è dedicata, tra l’altro, alla produzione del modulo applicativo “GEO” che permette, grazie all’ausilio di alcuni algoritmi proprietari, di sviluppare un sistema di costruzione dei “giri di distribuzione” automatizzato (in base ad una “zonizzazione” dell’area di riferimento) per aziende come corrieri espressi, vendita diretta ed altro ancora, con un risparmio settimanale testato di circa il 17% sul numero dei mezzi utilizzati e di oltre il 20% sui km effettuati.
Il programma applicativo, che è stato testato sulla distribuzione di un corriere espresso, si basa sull’analisi presente in un sistema di mappe internazionali, con relative peculiarità territoriali come la tipologia delle strade e le chiusure al traffico, e permette una forte ottimizzazione della distribuzione in relazione ai tempi di consegna e ritiro delle spedizioni presso i clienti, con una rimodulazione del numero di “giri” previsti che può portare, ad un evidente vantaggio economico ed ambientale con la riduzione delle emissioni di CO2. Il percorso previsto dal sistema viene inviato sullo smartphone o su altro device dell’autista, con tappe e orari ben determinati, che potrà poi essere monitorato su una “consolle giri autisti” presente in azienda, dove vengono verificate in tempo reale l’avanzamento delle consegne, integrando le eventuali attività da svolgere senza il bisogno di essere costantemente in contato telefonico con l’autista stesso.

 

Info: www.tunetwork.it

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

IPACK-IMA: il mondo del packaging si conferma traino dell’economia e terreno di innovazione
Se, per molti settori, i due anni da poco trascorsi si sono rivelati costellati di sfide complesse, il packaging è uno di quei comparti che, pur non senza alcune difficoltà, ha risentito in misura meno pesante delle contingenze. Merito di diversi fattori, a partire dal fatto che quello del packaging è un business trasversale, che […]
Logistica e trasporti, le nuove misure del Decreto Energia a sostegno del settore
Che la logistica e i trasporti siano servizi fondamentali per ogni filiera produttiva è una certezza praticamente da sempre, ma durante i mesi più duri della pandemia la loro essenzialità si è manifestata in tutta la sua chiarezza anche ai comuni cittadini, che hanno potuto continuato ad usufruire di beni e prodotti grazie al lavoro […]
PNRR, un’occasione imperdibile per le imprese italiane
Le imprese italiane hanno bisogno di crescere. Il tessuto economico italiano è pieno di aziende all’avanguardia, innovative, competitive sui mercati interni ed esteri, ma non è ancora abbastanza: nel panorama complessivo della piccola e media imprenditoria si evidenzia la necessità di investire ulteriormente in tecnologia, in digitalizzazione, in sostenibilità.   Il Piano Nazionale di Ripresa […]