Ricetta di successo per la ceramica

Sulla facciata del magazzino INTER SER di Sassuolo da cui partono macchine e ricambi per l’industria della ceramica per oltre 60 paesi campeggia la scritta “Reliable, Fast, Worldwide”.
“Affidabile, veloce e globale” alla INTER SER non è uno slogan ma la descrizione degli elementi portanti di un modello di business che ha permesso di raggiungere due traguardi: fatturati in crescita anno su anno dalla nascita nel 1996 e diventare fornitore di riferimento di 23 dei 25 più grandi produttori di piastrelle al mondo (Ceramic World 2021).

 

Affidabile I gemelli Gian Luca e Paolo Zanoni che guidano l’azienda ci spiegano che «Nel nostro settore essere affidabili vuol dire offrire credibilità sui tempi di consegna, la più ampia gamma di prodotti possibile individuata fra le tante eccellenze del distretto di Sassuolo e assistenza in loco con una rete di agenti specializzati».
Veloce Il secondo elemento spiega la forte crescita degli ultimi due anni nonostante il periodo di pandemia (+10% nel 2020 e +40% nel 2021): «In un periodo di carenza di materie prime, e di conseguenza di ritardi nelle consegne, il mercato ci ha confermato fiducia grazie alla reattività che i clienti ci hanno sempre riconosciuto» aggiunge Gian Luca Zanoni.
Globale «Sembra banale ma per noi essere globali significa offrire soluzioni che solo la competenza e la passione Made in Italy sanno sfornare abbinati a processi adeguati ai più alti standard internazionali, in tutti i momenti di contatto con il cliente» racconta Paolo Zanoni. «Facciamo promesse che manteniamo e siamo accanto al cliente di fronte ad una difficoltà».
Fare rete per garantire qualità e innovazione La predisposizione a stabilire partnership con tutti gli attori del distretto, e quindi a vedere tutta la filiera, è l’ingrediente alla base del successo di questo modello.

 

INTER SER, SpA nata a Vercelli ma con sede logistica a Sassuolo, svolge di fatto un ruolo di collegamento fra il mercato della ceramica e le aziende del distretto.
Grazie alle visite regolari presso i clienti in tutto il mondo, i commerciali collaborano con i responsabili di produzione e manutenzione per individuare possibili migliorie dei processi produttivi.
L’ufficio tecnico di INTER SER studia questi spunti con le aziende Sassolesi per la progettazione congiunta di macchinari di facile utilizzo che possano integrarsi nelle linee di produzione esistenti.
«La diretta conseguenza è che INTER SER è riconosciuta dai fornitori – oltre che per la puntualità nei pagamenti – per il suo contributo alla ricerca e sviluppo del distretto e alla crescita di aziende produttive che non dispongono di una rete commerciale» chiosa Piero Zanoni, padre dei gemelli e decano del settore in azienda.
Ingredienti semplici ma che si traducono in una ricetta non banale per lo sviluppo del Made in Italy nel settore ceramico e che potrebbero essere d’ispirazione anche per altri settori.

 

Info: www.interser.it

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

IPACK-IMA: il mondo del packaging si conferma traino dell’economia e terreno di innovazione
Se, per molti settori, i due anni da poco trascorsi si sono rivelati costellati di sfide complesse, il packaging è uno di quei comparti che, pur non senza alcune difficoltà, ha risentito in misura meno pesante delle contingenze. Merito di diversi fattori, a partire dal fatto che quello del packaging è un business trasversale, che […]
Logistica e trasporti, le nuove misure del Decreto Energia a sostegno del settore
Che la logistica e i trasporti siano servizi fondamentali per ogni filiera produttiva è una certezza praticamente da sempre, ma durante i mesi più duri della pandemia la loro essenzialità si è manifestata in tutta la sua chiarezza anche ai comuni cittadini, che hanno potuto continuato ad usufruire di beni e prodotti grazie al lavoro […]
PNRR, un’occasione imperdibile per le imprese italiane
Le imprese italiane hanno bisogno di crescere. Il tessuto economico italiano è pieno di aziende all’avanguardia, innovative, competitive sui mercati interni ed esteri, ma non è ancora abbastanza: nel panorama complessivo della piccola e media imprenditoria si evidenzia la necessità di investire ulteriormente in tecnologia, in digitalizzazione, in sostenibilità.   Il Piano Nazionale di Ripresa […]