Banca Centropadana a sostegno del territorio: moratorie, finanziamenti in tempo di pandemia

Oltre 2500 moratorie, 1.200 prestiti fino a 30mila euro, 162 milioni di finanziamenti: sono i dati del sostegno al territorio di Banca Centropadana, la maggiore BCC del Lodigiano, in tempi di pandemia.

«Abbiamo anticipato le misure del Governo» afferma il Direttore Generale Oliviero Sabato, «le nostre Filiali erano nella prima Zona Rossa e ci siamo subito attivati per fornire soluzioni a 20mila clienti sospendendo unilateralmente e senza oneri le rate di mutui e finanziamenti». Dei 162 milioni di euro erogati dalla Banca ben 79 rientrano tra le misure di liquidità che hanno aiutato le imprese ad affrontare i mesi dell’emergenza sanitaria.

Con un attivo totale di oltre 2 miliardi di euro Banca Centropadana è una delle le principali realtà del Credito Cooperativo Lombardo, facente parte del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. «Cooperazione e attenzione al territorio sono i principi ispiratori che ci permettono di realizzare interventi mirati ai fabbisogni della comunità: lo confermano i volumi intermediati con i nostri 60.000 clienti» sottolinea Sabato.

L’impegno non si ferma alle misure di contenimento della crisi ma punta al rilancio economico del territorio con soluzioni mirate e concrete, come quelle rivolte alla filiera agroalimentare e agli interventi di riqualificazione degli immobili con le agevolazioni legate al “Superbonus 110%”.

«Il nostro motto è La BCC è differente per forza – aggiunge il Presidente Antonio Baietta – lo dimostriamo ogni giorno con impegno e serietà, assicurando un servizio su misura per i clienti, soprattutto quelli più deboli: piccoli risparmiatori e piccole aziende». Info:
www.centropadana.bcc.it