Banca della Marca supporta le imprese locali verso modelli di crescita sostenibile

L’attuale contesto socio economico in cui Imprese e Istituti di Credito sono chiamati a operare richiede capacità gestionali e strumenti complessi rispetto al passato, con l’adozione di modelli di business articolati che rispondano a requisiti normativi e alle esigenze di mercati sempre più sofisticati. Il principio si applica indistintamente a prescindere dalle dimensioni delle aziende: anche le PMI debbono progettare in chiave strategica piani di sviluppo basati su canoni di Crescita Sostenibile. Le nuove proposte di BANCA DELLA MARCA, credito cooperativo operante nel cuore del Nord Est, nascono con l’obiettivo dichiarato di contribuire a colmare il gap strutturale tipico di un tessuto economico composto principalmente da PMI. Attraverso una gamma di soluzioni orientate agli obiettivi del Green Deal promosso dalla BEI con orizzonte 2030, l’Istituto di Orsago sprona gli imprenditori a intraprendere percorsi di coscienza ambientale. Le risorse a disposizione sono ingenti, oltre 20 milioni di Euro assegnati con meccanismi di incentivazione della Corporate Social Responsibility, tramite l’attribuzione di un rating ambientale espresso da un algoritmo proprietario sviluppato con l’Università di Padova, che premia con uno sconto sul tasso d’interesse del finanziamento fino al 25%. E la logica green è estesa a tutti gli ambiti. Con BCC Lease ad esempio si incentiva la conversione verso i migliori standard di emissioni delle flotte aziendali, con uno strumento agile nel quale l’istruttoria ha spese limitate e la pratica si conclude in 2 o 3 giorni, con la massima flessibilità di una soluzione modulare che può arrivare fino all’assenza di anticipi iniziali. Il Presidente Loris Sonego sottolinea «È rafforzato il ruolo della Banca di territorio che diventa promotrice di evoluzione non solo strategica ma anche sociale del modo di fare impresa». www.bancadellamarca.it