BCC del Vibonese, crescita costante e innovazione al servizio dell’economia del territorio

Il Credito Cooperativo ha una storia lunga oltre 130 anni. La BCC del Vibonese si inserisce orgogliosamente in questa storia. Nata più di 40 anni fa, da sempre sostiene le famiglie e le imprese del territorio, sia erogando prodotti e servizi, sia sotto il profilo sociale e culturale, sostenendo attività, enti ed istituzioni a beneficio della collettività. Durante un evento così imprevisto e nefasto come l’epidemia di Covid 19, la BCC – fedele alla sua vocazione mutualistica – è stata concretamente vicina al territorio e alla sua comunità. Dal periodo di lockdown ad oggi, infatti, la banca ha erogato circa il 17% del totale dei finanziamenti Covid della provincia di Vibo Valentia, previsti dal DPCM “Cura Italia”, cioè una fetta molto maggiore della quota di mercato che normalmente detiene. Di queste erogazioni, oltre 8 milioni di euro sono andati ai cosiddetti “finanziamenti COVID” ed ha accordato la sospensione del pagamento delle rate dei mutui in essere per un debito residuo complessivo di circa 26 milioni di euro. Inoltre, per permettere ai clienti e ai propri dipendenti di operare in totale sicurezza, la Banca ha reso l’home banking gratuito. Non solo, la Banca ha donato all’Azienda Sanitaria Provinciale di Vivo Valentia 20 mila euro per sostenere le spese necessarie a fare fronte all’emergenza in atto. La BCC del Vibonese è una realtà composta da 3.000 soci, presente sul territorio con 7 filiali, con circa 15.000 clienti oltre 205 milioni di euro tra raccolta diretta ed indiretta, oltre 132 milioni di impieghi verso famiglie e imprese e 30 milioni di patrimonio con un CET1r del 28,24%.  La concreta vicinanza al territorio di cui è parte integrante ha premiato, infatti la banca, nonostante le incertezze del momento, è risultata più solida a vantaggio di tutti. Questa è la strada che sta percorrendo con determinazione. Info: www.bccdelvibonese.it