Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

Bcc di Montepaone in continua espansione

Nonostante la crisi le previsioni dell’Istituto sono in forte crescita

 

Nel corso di una recente intervista, rilasciata dal Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Montepaone, l’avv. Giovanni Caridi, sono emersi diversi ed interessanti spunti di riflessione sul modello delle BCC e, sullo stato dell’arte, in cui operano tali realtà territoriali. Il Presidente Caridi ha spiegato come la BCC di Montepaone, operativa nel territorio calabrese e, più in particolare, nella Provincia di Catanzaro, sia una banca che, da oltre 30 anni, è solita chiudere, in attivo, i suoi bilanci annuali, conseguendo risultati economici e parametri patrimoniali che, a dicembre 2019, raccontano di un istituto di credito in continua crescita, sia in termini di raccolta che di impieghi a favore della clientela, con incrementi annui che superano costantemente il 20% e con una qualità dell’attivo, di alto profilo.

Il Presidente ha tenuto a precisare che «Si tratta di un trend di crescita riscontrabile anche per l’anno in corso, malgrado la gravissima crisi nazionale e del territorio locale determinata dall’emergenza epidemiologica da covid 19».

Gli ha fatto eco il Direttore, Antonio Dodaro, che ha sottolineato la positività dei risultati e l’equilibrio economico e patrimoniale della Banca, non senza dimenticare la vitalità commerciale della stessa ed il ruolo centrale ricoperto dai Collaboratori dell’istituto di credito, per il conseguimento di tali risultati. Il Presidente ha tenuto, poi, a precisare che: «Non v’è dubbio che continuare ad essere profittevoli, nei prossimi anni, non sarà facile, ma ciò non dovrà snaturare la forza dei valori cooperativi che da sempre supportano l’economia locale. Nel prossimo futuro, il modello del credito cooperativo dovrà, necessariamente, essere al centro dell’agenda della Vigilanza Europea. Occorrerà far comprendere, alla Banca Europea, che trasformazione economica e globalizzazione, non potranno essere il pretesto per demolire le Banche di Credito Cooperativo».

Sempre, nel corso dell’intervista, il Presidente, soffermandosi su “Basilea 4”, ha manifestato la necessità di promuoverne un recepimento ed un’applicazione, differente, rispetto a quella passata, valorizzando il principio di proporzionalità. Ha ricordato, inoltre, come i concetti di mutualità e territorialità non debbano essere considerati obsoleti ma, vivi e necessari e come la Bcc di Montepaone abbia ben chiara la responsabilità sociale della Cooperativa bancaria. Richiamando quanto affermato da Enrico Letta, in occasione della “lectio cooperativa” per l’Assemblea cooperativa di Federcasse, avvenuta nel mese di Novembre del 2019, ha ricordato che: «…essere profondamente europeisti, oggi, non significa accettare in modo acritico tutto quello che avviene in Europa…». In chiusura, il Presidente, ha voluto ribadire come la Bcc di Montepaone sia una realtà in forte crescita territoriale, ricordando la recente apertura, nel mese di maggio, di una nuova filiale presso il Comune di Catanzaro Lido e ipotizzando, nell’immediato futuro, la realizzazione di un’ulteriore fase di crescita ed espansione, capace di consolidare la posizione della Banca, a presidio della costa ionica calabrese e a vantaggio del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Info: www.bccdimontepaone.it