BCC Mediocrati prima banca calabrese che ha a cuore la responsabilità sociale

La BCC Mediocrati è la più grande banca calabrese per dimensioni e, stando a recenti classifiche specialistiche, anche la prima per efficienza complessiva. «Si tratta di un risultato che dimostra che è possibile coniugare l’efficienza con le dimensioni ampliate e senza dimenticare la responsabilità sociale», commenta il presidente Nicola Paldino. Alla fine del 2019 la Banca aveva incorporato 14 filiali di ex BCC finite nel Ramo Calabria di Banca Sviluppo, raddoppiando il numero dei dipendenti e le masse amministrate. «Abbiamo modificato e rafforzato il funzionamento della macchina organizzativa – continua il presidente – adeguandolo ad una realtà divenuta ormai importante. Tutto questo ci consente di proseguire ad essere una Banca di Comunità, con un’anima sociale ispirata da Don Carlo De Cardona nel 1906». Dal 1° gennaio 2021 la BCC Mediocrati ha cambiato il proprio Direttore Generale, passando da Alessandro Bove – chiamato a nuovi incarichi dalla Capogruppo Iccrea – a Pasquale Giustiniani, già direttore della Federazione Calabrese delle BCC. Dirigente bancario di lungo corso, Giustiniani ha una profonda conoscenza del territorio calabrese, in cui opera sin dal 1973. Sotto la sua direzione la Banca sarà chiamata ad uscire dal difficile periodo della pandemia e a fronteggiare le nuove regole europee sulla gestione dei default delle imprese e delle famiglie. «Non sarà semplice – conclude il presidente Paldino – perché noi siamo una banca abituata ad un rapporto personale con i soci e i clienti, le loro imprese e le loro famiglie. Chi viene alla BCC Mediocrati non si aspetta di trovare solo regole da seguire, ma un dialogo continuo e costante che dovremo rafforzare sempre più per innalzare l’educazione finanziaria e, magari, se occorre, aumentare anche l’assistenza monitorando le soglie di ogni affidamento e avvertendo in caso di necessità». Info: www.mediocrati.it