Castroni: i maestri del caffè che tramandano una passione iniziata nel lontano 1932

In via Cola di Rienzo, che dal Lungotevere Michelangelo arriva a ridosso della Città del Vaticano, passa un pezzo della storia di Roma. E di quella storia fa parte anche uno dei locali simbolo della capitale che si incontrano lungo la via: Castroni, il nome che in città è indissolubilmente legato al caffè e al suo aroma. Fondata nel 1932 da Umberto Castroni come drogheria e bottega di coloniali, l’azienda durante la Seconda Guerra Mondiale diventa il punto di riferimento per i soldati americani di stanza a Roma. In quei tempi difficili, però, da Castroni era possibile consumare soltanto il surrogato del caffè, ma proprio grazie ai soldati USA le pregiate miscele aromatiche iniziarono ad arrivare diventando in breve il fiore all’occhiello dell’offerta proposta dal locale di Via Cola di Rienzo. Fu poi negli anni del boom economico che Castroni, perfettamente in linea con i trend dell’epoca, cominciò a vivere quel successo che l’accompagna ancora oggi. La svolta arrivò poi con l’approvvigionamento di prodotti orientali, che Marcello, il figlio del fondatore, iniziò a ricercare sui mercati europei. Oggi Castroni è presente con il proprio marchio in tutto il mondo, dall’India al Giappone, dall’America alla Scandinavia, senza però aver mai rinunciato alla leadership acquisita a Roma e in Italia dove rappresenta uno dei principali fornitori di chef e aziende della ristorazione di alto livello che si rivolgono ad essa per ottenere spezie e condimenti rari dalla qualità superiore. Pur essendosi notevolmente ampliata con altri punti vendita, l’azienda Castroni resta profondamente legata al locale di Via Cola di Rienzo. Info: www.castronicoladirienzoshop.it