Collagenasi di Clostridium Hystolyticum Soluzione per il Pene Curvo

Il pene curvo acquisito detto Malattia di La Peyronie è una patologia che secondo gli ultimi dati epideomiologici colpisce il 5-10% della popolazione maschile soprattutto tra i 50 e 60 anni anche se oggi si riscontrano sempre maggiori casi di pazienti anche molto giovani. è caratterizzata dalla comparsa di curvatura del pene fino anche a 90°, accorciamento, formazione di restringimenti a clessidra, dolore, disfunzione erettile. La soluzione ad oggi era solamente chirurgica ma l’intervento aveva il problema di andare a ridurre le dimensioni del pene o a creare problemi sul meccanismo dell’erezione. Il Prof. Nicola Mondaini, considerato uno dei massimi esperti sulle patologie peniene, è stato il primo in Italia ad utilizzare un farmaco che con oltre mille pazienti trattati ha la casistica più grande al mondo.

 

Professor Mondaini ci spiega come funziona questo farmaco?
«Questo farmaco è costituitito da una combinazione di due particolari enzimi purificati di tipo collagenasi prodotte da un determinato batterio: il clostridium hystolyiticum. La collagenasi è in grado di distruggere il tessuto fibroso e il collagene della placca per reazione enzimatica. È attualmente l’unico trattamento non chirurgico approvato dalla comunità europea
Dunque è un enzima litico, come viene somministrato?

 

«Il farmaco viene introdotto all’interno della placca. Il paziente viene poi istruito a tecniche di modellamento da eseguire a casa per 4-6 settimane. La procedura può essere ripetuta fino a 3 volte. I risultati sono sbalorditivi con un miglioramento della curvatura media di 20 gradi con casi fino a 40 gradi. L’efficacia del farmaco è quantificabile in oltre l’80% di pazienti soddisfatti tanto che la terapia sia stata inserita già nelle linee guida americane ed europee a differenza di tutte le terapie proposte fino ad oggi».

 

Info: www.nicolamondaini.it