Come agevolare l’innovazione. Il Piano Transizione 4.0 ai processi di innovazione

Ad Archita Engineering, prima azienda ad aver fornito consulenza in ambito ISO 56002, accreditata negli albi “innovation manager” e partner di numerosi enti sui temi INDUSTRIA 4.0, abbiamo chiesto cosa si intende per “innovazione” e come può essere agevolata con il Piano Transizione 4.0. «L’innovazione è essenziale per il progresso economico e sociale. In un periodo di forte cambiamento e discontinuità, l’innovazione permette di “sostenere” le imprese. Si può ottenere un vantaggio competitivo solo se si affronta il cambiamento da leader, e per farlo è necessario innovare» ci dice l’ing. Matteo Iubatti. «Anche se la parola innovazione è usata in centinaia di contesti, molte imprese faticano a comprenderne il significato; per farlo sarebbe sufficiente comprendere che l’innovazione è un percorso e non un traguardo» aggiunge l’ing. Nicola Scardovi. «Alcune imprese attuano progetti con un rilevante investimento, come lo sviluppo di un nuovo prodotto; altre si focalizzano su piccoli ma continui miglioramenti. Può cambiare l’oggetto dell’innovazione, ma non il suo fine ultimo, come ad esempio: ridurre i costi, migliorare la qualità dei prodotti e distinguersi dalla concorrenza. L’innovazione è un approccio operativo, fatto da piccoli passi e non da grandi salti nel buio» ribadisce l’ing. Francesco Vigliaturo. «Come consulenti in innovazione ci occupiamo di supportare i clienti in queste trasformazioni, mettendo a loro disposizione competenze e strumenti agevolativi atti a renderli efficaci con attenzione agli aspetti economici in ottica di ROI» conclude il dott. Erik Pedrielli. Info:
www.architaengineering.it