Dal 1912 Frilli Srl, la distillazione apprezzata in tutto il mondo

Specializzata nella progettazione, costruzione e fornitura di stabilimenti ed impianti di distillazione per la valorizzazione di sottoprodotti vinici, melasso, frutta e cereali, la Frilli Srl è una delle realtà di settore più apprezzate al mondo, grazie alla preparazione del suo staff e alla storia ultrasecolare del brand. Dal 1912, quando a Poggibonsi (Siena) i fratelli Cesare, Francesco e Giovanni fondarono la Frilli che due anni dopo realizzò il primo alambicco industriale in rame. È agli inizi degli anni ’70 che i cugini Frilli aprono nuovi orizzonti all’azienda, che diventa Frilli Costruzioni Industriali: in quell’azienda muove i primi passi Aurelio Barbieri, oggi amministratore e socio di maggioranza relativa della Frilli Srl, partita nel 1992. «La nostra intuizione fu di rivolgersi all’estero, con un primo contratto in Romania per un impianto di alcol da cereali (1995), poi in Austria, Bulgaria e di lì in Turchia, dove abbiamo vinto in pochi anni 5 tender internazionali per distillerie complete per produzione Raki. Quindi è stata la volta della Russia, dove abbiamo realizzato impianti per alcol da 60.000 a 200.000 l/g. Nel 2009 abbiamo vinto un tender nel Regno Unito contro 11 competitors realizzando una distilleria completa per 75.000 l/g». Dal 2013 il gruppo Frilli è composto da due società che danno occupazione ad oltre 30 persone. In quel periodo la società è riuscita ad aprire mercati in Scozia, Irlanda, Inghilterra per impianti whisky, fino a raggiungere negli ultimi anni Taiwan, Australia, Canada, Stati Uniti e Cina. Oggi il fatturato di Frilli Srl deriva per quasi il 95% proprio dall’estero: «Ma negli ultimi tempi qualche richiesta dall’Italia è meno rara del passato».
Info: www.frillisrl.com