C.IM.I., la ventilazione industriale intelligente – Una nuova era dell’integrazione uomo-macchina nel trattamento dell’aria grazie all’innovazione 4.0

Esperienza e innovazione, due anime che si alimentano l’un l’altra; le due pietre fondanti che hanno permesso a C.IM.I. Ventilatori di affermarsi come realtà di riferimento a livello internazionale nell’ambito degli impianti e delle soluzioni per l’aspirazione e per il trattamento dell’aria in ambito industriale. «Due anime che alla C.IM.I. sintetizziamo con questo termine: “expenovation”», afferma Walter Moda, amministratore delegato. «Nasce dall’unione delle parole “experience” e “innovation”, ma non si tratta di un semplice slogan: è una filosofia che guida l’azienda e orienta le sue scelte. Possiamo contare su di un know-how altamente specializzato e su di una conoscenza del settore molto approfondita, maturati in ormai quarant’anni di attività, che ci consentono di rispondere alle esigenze dei nostri clienti in modo preciso e mirato attraverso gli strumenti della tecnologia e dell’innovazione». Le soluzioni offerte da C.IM.I. spaziano dai ventilatori semplici ai ventilatori doppia aspirazione, dagli elicoidali alle torrette, dai cassonetti afonici agli aspiratori per applicazioni antiacide e ad alta temperatura, ed altro ancora; prodotti avanzati, frutto di ingegneria all’avanguardia e di una profonda consapevolezza del mercato. «Investiamo circa il 10% del nostro fatturato in Ricerca & Sviluppo proprio perché sappiamo bene che la crescita costante è la via maestra per continuare a rappresentare una certezza per il settore in cui operiamo. Nel 2017, quando fu varato il Piano Nazionale Industria 4.0, noi eravamo già pronti a essere parte attiva del cambiamento». C’è un prodotto, in particolare, che testimonia che la strada intrapresa da C.IM.I. è quella della digitalizzazione in chiave 4.0 e del progresso tecnologico: Cerebro, un “cervello informatico” capace di potenziare il grado di sicurezza e di affidabilità degli impianti di aspirazione e di fornire il completo controllo su di essi. «Cerebro costituisce la soluzione ad alcune delle problematiche tipiche degli impianti di ventilazione industriale – illustra Moda – sia dal punto di vista della sicurezza che del monitoraggio delle operazioni. La sicurezza è garantita, innanzitutto, dal fatto che C.IM.I. supervisiona l’intera filiera del prodotto, a partire dalle cablature elettriche fino all’azionamento dei filtri. Di solito, diversi attori curano diversi aspetti della catena; avere un solo interlocutore per l’intero processo costituisce un fattore di semplificazione e di tranquillità per il cliente, che sa sempre esattamente a chi fare riferimento. Cerebro, dal canto suo, fornisce costantemente un quadro completo dei dati sensibili dell’impianto, segnalando eventuali guasti e permettendo agli operatori di individuare immediatamente il problema e dunque di intervenire in modo efficiente, senza perdite di tempo e senza fermare la produzione. È addirittura in grado di rilevare autonomamente gli incendi, bloccare l’impianto e procedere alla messa in sicurezza». Ma ci sono altre importanti novità introdotte da C.IM.I.: «Realizziamo soluzioni e “pacchetti” personalizzabili in base alle esigenze del cliente, con un fondamentale valore aggiunto: ogni componente dei nostri impianti è periziato da un ente terzo che ne certifica la sicurezza e la conformità alle norme vigenti. Si tratta di un vantaggio notevole, poichè la perizia giurata non solo dà la certezza al cliente finale di un prodotto di qualità, ma lo solleva da eventuali responsabilità sull’integrità dei processi».  I segreti di C.IM.I. e di Cerebro? «L’Intelligenza Artificiale e la versatilità», afferma senza esitazione Walter Moda. «Cerebro opera secondo complessi algoritmi che danno vita a un sistema che ragiona, prevede e reagisce, ed è così in grado di monitorare l’operatività dell’impianto di aspirazione con estrema precisione. Gli algoritmi sono complessi, ma Cerebro è un sistema di facile utilizzo: è studiato per essere un alleato degli operatori e del loro lavoro, e dunque si adatta con duttilità ai sistemi operativi comunemente in uso». C.IM.I. è realtà imprenditoriale pienamente calata nella Transizione 4.0, ma non solo: l’azienda pone grande attenzione alla sostenibilità dei propri processi e dei propri prodotti con azioni concrete. «Adottiamo un approccio total green e plastic-free, e dal 2017 facciamo uso esclusivamente di materiali eco-compatibili e con certificato di riciclabilità. Cerebro, inoltre, ha tra i suoi obiettivi di ottimizzare i processi in ottica di risparmio energetico; è un’altra delle sfaccettature in cui si declinano i nostri sforzi in favore della sostenibilità ambientale». Coniugando transizione digitale ed ecologica, C.IM.I. si configura dunque come attore di primo piano nel campo dell’aspirazione industriale: ha individuato un problema del settore, ha studiato una soluzione, l’ha trasformata in realtà. C.IM.I. e Cerebro sono stati presenti sia alla fiera SPS di Parma, dedicata all’automazione e alle tecnologie digitali per l’industria, e saranno presenti alla MCE di Rho (Milano), dedicata all’impiantistica di climatizzazione e al risparmio energetico; due occasioni perfette per entrare nel mondo di C.IM.I. e di Cerebro e conoscere le loro avanzate soluzioni. Info: www.cimiventilatori.com

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

MECSPE 2022 fotografa l’evoluzione in chiave digitale e tecnologica dell’industria
L’industria manifatturiera sta attraversando, fra transizione 4.0 ed ecologica, un momento di profondo cambiamento. MECSPE, da vent’anni, fotografa l’evoluzione dei settori produttivi italiani ed esteri attraverso una rassegna di aziende, eventi e iniziative che diventa più ricca di edizione in edizione. Configurandosi come punto di riferimento per i professionisti delle tecnologie industriali, MECSPE non è […]
IPACK-IMA: il mondo del packaging si conferma traino dell’economia e terreno di innovazione
Se, per molti settori, i due anni da poco trascorsi si sono rivelati costellati di sfide complesse, il packaging è uno di quei comparti che, pur non senza alcune difficoltà, ha risentito in misura meno pesante delle contingenze. Merito di diversi fattori, a partire dal fatto che quello del packaging è un business trasversale, che […]
Nuova emergenza energetica: l’Italia e l’Europa spingono sulle fonti rinnovabili
Guerra ed energia   Fra le tante conseguenze della drammatica guerra in Ucraina c’è la presa di coscienza, da parte di molti Paesi europei, della necessità di ridurre la propria dipendenza dalle fonti di energia tradizionali, visto che buona parte degli acquisti in tal senso sono effettuati con la Russia, dalla quale l’Europa occidentale si […]