Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

EuroVast cresce nel rispetto della sostenibilità ambientale

Il gruppo della famiglia Romano conta circa 300 dipendenti e un fatturato di quasi 170 milioni di euro nel 2019

Èla sostenibilità il filo conduttore che racconta la storia di una azienda che dal 1992 opera nel mercato del Tissue con tenacia e spirito imprenditoriale. Un percorso di crescita importante, voluto dal suo fondatore Vincenzo Romano, che nel rispetto dell’ambiente ha costruito un modello di italianità e di sviluppo e che vede oggi in Europa 5 stabilimenti per la produzione di carta e cinque per la successiva trasformazione. In questo la sfida lanciata dal Gruppo EuroVast comprende quelle parole che nel mondo fanno ancora la differenza. La dimensione locale, per esempio, che si riflette nella città di Lucca, il principale distretto italiano della carta nonché centro mondiale della tecnologia per la produzione e lavorazione del Tissue e quella internazionale, una vocazione sempre più forte che ha portato l’azienda a espandere i propri stabilimenti di trasformazione in Olanda a Oss e in Inghilterra a Liverpool. Il Nord Europa, in questo, rappresenta un ulteriore riconoscimento delle capacità delle aziende del gruppo, oggi partner di primo piano della grande distribuzione organizzata europea in una ottica di flessibilità e adattamento alle continue richieste del mercato. Un mondo sostenibile nel segno della economia circolare è oggi un modello verso i quali il consumatore europeo esprime forti sensibilità. Lo stabilimento olandese di Oss inoltre, alimentato al 100% da energie rinnovabili, copre un’area di riferimento che raggiunge il Belgio, il Lussemburgo e parte della Germania e della Francia. Ma quella del Gruppo EuroVast è una storia legata al rispetto dell’ambiente. Lo è nella innovazione industriale che in questi 30 anni ha visto l’azienda essere partecipe entusiasta delle più moderne tecnologie per la produzione del Tissue. L’ambiente rappresenta oggi una delle grandi priorità economiche e sociali del pianeta e EuroVast sta portando avanti una politica di produzione virtuosa attraverso investimenti industriali all’insegna del “Green”. L’attenzione verso l’ambiente e la sostenibilità produttiva è confermata dagli investimenti nei diversi siti produttivi sia nelle cartiere che negli stabilimenti di trasformazione. Dal primo monolucido al mondo con recupero di energia per la produzione di grandi bobine montato nella cartiera di Villa Basilica nel 2001, fino allo stabilimento converting di Toringo dove nel 2008 montando la prima linea di stampa a quattro colori, ha rappresentato un benchmark di riferimento nel sistema di filtrazione completa delle polveri prodotte dall’impianto. Nel 2015 è stata la volta di un altro grande progetto che ha riguardato la Cartiera della Basilica e che ha visto la messa in funzione a Lugliano di un nuovo impianto automatizzato e dotato delle più innovative tecnologie di salvaguardia dell’ambiente e si pone tutt’oggi come modello di confronto in termini di riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera. Grazie al suo rinnovo ha migliorato notevolmente le sue performance operative fino a raggiungere una capacità produttiva di oltre 40.000 tonnellate annue, riducendo ulteriormente di più del 30% il consumo di acqua rispetto al vecchio impianto. È storia recente quella che ha riguardato la Cartiera di Villa Basilica, un sito produttivo dove è stata avviata la prima linea al mondo dotata di un innovativo sistema di disidratazione del foglio di carta che garantisce un importante risparmio di energia elettrica nella fase di asciugatura. Un investimento che permetterà di raggiungere le 40.000 tonnellate all’anno con un aumento produttivo del 56% ed una riduzione di gas del 18/20% e del 10% di energia di elettrica. Il grande impegno di EuroVast SpA continua in un piano più ampio di sostenibilità produttiva che vede investimenti anche in energie rinnovabili come l’energia solare attraverso l’installazione di pannelli solari presso lo stabilimento di trasformazione di Toringo (Capannori - Lucca). Per questo impianto è stato attuato un programma di potenziamento delle fonti di energia rinnovabili, l’obiettivo è stato quello di installare un impianto fotovoltaico distribuito su una superficie di 10.000 mq. Questo impianto consentirà al Gruppo di coprire l’intero fabbisiogno energetico dello stabilimento è permetterà inoltre di ridurre le emissioni inquinanti nell’atmosfera. «La scelta di investire e puntare sulla qualità ha aumentato anche la domanda estera per questo raddoppieremo la nostra capacità produttiva nei due stabilimenti esteri con l’avviamento di una seconda linea. Investiremo anche in Italia potenziando anche qui la nostra capacità produttiva. Essere un’impresa sostenibile oggi significa avere la consapevolezza che ogni realtà produttiva risponde al mercato secondo parametri etici e di responsabilità» precisa il CEO Vincenzo Romano. EuroVast riesce ad eccellere nel delicato universo che riguarda il rispetto dell’ambiente ma esiste un altro obiettivo verso il quale il Gruppo convoglia le sue energie, ovvero quello di preservare i luoghi in cui le aziende operano avendo sempre un occhio di riguardo verso il posto di lavoro dei propri collaboratori. «EuroVast da sempre punta sulla collaborazione dei propri dipendenti ed è proprio grazie a loro che negli anni ho ottenuto dei risultati impotanti. Siamo una squadra e la crescita di questi anni la devo alle persone che mi hanno sempre sostenuto. Anche durante il momento difficile dei mesi scorsi,dovuto all’emergenza COVID-19, grazie alla collaborazione di tutti i nostri dipendenti siamo stati in grado di soddisfare le richieste del mercato, rispettando tutte le normative di sicurezza» afferma il CEO Vincenzo Romano. Proprio da questi modernissimi impianti arriva la produzione del suo prodotto di punta: Suprema by Fior di Carta è una carta igienica sostenibile pensata sempre nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, eletta Prodotto dell’Anno nella categoria carta igienica. La nuova linea si distingue per la sua estrema morbidezza garantita dall’innovativa formula Ultra Soft che conferisce ad ogni strappo una maggiore resistenza, spessore e comfort. I suoi tre veli trapuntati la rendono un prodotto assolutamente unico nel suo genere. La sua confezione è biocompostabile, un’unione di materiali innovativi, resistenti e soprattutto riciclabili. È disponibile in confezioni da 4, 6 e 12 rotoli. La gamma Suprema include anche il pratico asciugatutto maxi-formato 3 veli, disponibile in confezione da 2 rotoli. Alla base dell’intera produzione troviamo la politica di EuroVast che dalla materia prima, ai trasporti, alla logistica fino al consumatore, bilancia l’impatto sull’ambiente di ogni sua singola attività per vincere la sua scommessa di costruire un futuro migliore. Info: www.eurovast.com