Gruppo Basso e i nuovi trend dell’edilizia sostenibile

Secolare presenza nel mercato e cinque sedi dislocate tra il nord e il centro Italia la veneta Gruppo Basso, attiva nel settore del real estate con oltre 90 anni di storia, è specializzata nella realizzazione e commercializzazione di asset per le imprese. A disposizione della committenza un portfolio aree di circa un milione di metri quadrati di proprietà, nelle migliori location tra cui Firenze, Pisa, Bologna, Venezia, Treviso, strategiche per loro stessa ubicazione in prossimità di caselli autostradali, porti, interporti e baricentriche ai principali corridoi paneuropei, proposte sul mercato a partire dal concetto di “smart city” con decentramento delle aree a sviluppo industriale rispetto ai centri cittadini con logiche tese alle restrizioni d’accesso ai mezzi pesanti minor inquinamento e congestione del traffico urbano e sviluppate nel rispetto degli standard progettuali definiti dalla Breeam (Building Research Establishment Environmental Assessment Method).

 

Obiettivo? Creare modelli sustainable riconosciuti globalmente. In ottica smart, in termini d’affidabilità delle soluzioni strutturali proposte e nel cedere il passo all’edilizia sempre più green delle nuove costruzioni, si fissano per il Gruppo obiettivi d’evoluzione intelligente a partire da standard qualitativi definiti in termini di ubicazione dell’asset ed “involucro” attraverso la realizzazione di strutture predisposte all’installazione d’impianti fotovoltaici con scelta di materiali sostenibili provenienti da fonti rinnovabili come legno e calcestruzzo fotocatalitico, impiego di sistemi a basso consumo tipo Led ed utilizzo di tecniche costruttive che riducano i tempi di cantiere, il tutto a sancire l’impegno di Gruppo Basso di questi anni di scegliere il green building come punto evolutivo di una nuova ripartenza.

 

Info: www.gruppobasso.it