Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

Icom: il leader mondiale nella realizzazione di impianti GPL di alta qualità

Risparmio economico, riduzione di emissioni nocive e prestazioni sempre di alto livello. Un impianto a gas propano liquido per autotrazione deve rigorosamente offrire queste tre garanzie per essere considerato valido. Ma i sistemi messi a punto da Icom, azienda con oltre trent’anni di esperienza nel settore del GPL fanno molto di più, perché sono sviluppati in modo da consentire l’alimentazione ad iniezione diretta liquida grazie alla quale il veicolo è in grado di viaggiare utilizzando al cento per cento il GPL, mentre, con i più comuni sistemi ad iniezione gassosa, occorre sempre una percentuale di benzina. Icom ha appena creato un impianto ad iniezione liquida di ultimissima generazione che riduce ulteriormente le emissioni di particolato e che prevede l’ingresso del carburante in camera di combustione alla stessa pressione di quella raggiunta dalla benzina. Una nuova tecnologia che conferma la posizione di assoluta leadership che Icom da tempo vanta in tutta Europa. Si devono a questa azienda, infatti, tutte le più importanti innovazioni in ambito di impianti GPL. Per esempio la nascita di una nuova generazione di serbatoi, iniziata con la realizzazione del serbatoio Toroidale, che viene posizionato nel vano della ruota di scorta, o il sistema di iniezione liquida JTG Common Rail per motori ad iniezione capaci di raggiungere prestazioni particolarmente elevate. Sono innumerevoli i brevetti firmati Icom che dal 1986 hanno senza alcuna ombra di dubbio migliorato il settore dell’automotive. Tra gli altri, non vanno dimenticati il brevetto per l’alimentazione a doppio carburante GPL/Diesel per motori Diesel e quello per il nuovo regolatore del metano. Info: www.icomitalia.it