Il valore del Private Banking in Italia secondo il Gruppo CSE

Nel corso della XVI edizione del Forum Private Banking, il presidente AIPB ha ipotizzato, per il mercato italiano, un posizionamento, entro il 2022, di circa 1000 miliardi di euro di masse, rappresentando circa un terzo della ricchezza complessiva investibile dalle famiglie. Le principali sfide che attendono il settore sono il ruolo della consulenza finanziaria professionale a supporto delle famiglie e l’evoluzione digitale del servizio.

 

Il Gruppo CSE, per adeguarsi ad un contesto fortemente evolutivo, ha messo in atto una serie di iniziative strategiche finalizzate a posizionare la società come attore primario di soluzioni e servizi nel mercato del Wealth Management for Future.

 

 

La sfida che CSE ha accettato riguarda l’evoluzione digitale dei servizi, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni tecnologiche innovative e gestire un livello di complessità progressivamente crescente che richiede, come condizione essenziale, non solo competenze specifiche, ma le migliori figure professionali sul mercato.
È stato creato un centro di competenze specialistiche che agisce su due differenti livelli: la predisposizione dei servizi e le soluzioni per i clienti. Una Business Unit a Milano, in via Borgonuovo, nel centro nevralgico del Private Banking milanese, che opera come partner operativo di soluzioni di back office evolute per primari players finanziari. A questa si affianca una nuova Divisione Finanza nella sede di Bologna, dove sono state concentrate le migliori risorse, energie e competenze in ambito Finance, sia sotto il profilo funzionale, dei mercati finanziari e dei processi di business, sia sotto quello tecnico/applicativo, con l’obiettivo di realizzare un complesso di soluzioni software che pongano, come mission, la digitalizzazione dei servizi e la completa gestione dei processi di investimento.

 

Una nuova piattaforma software, articolata e completa, realizzata negli ultimi 18 mesi, e ora in fase di progressiva estensione a un crescente numero di Intermediari finanziari e Banche, rappresenta un supporto completo alle attività di private banking a partire dall’on-boarding della clientela, apertura dei rapporti, una dashboard sui principali KPI operativi e gestionali, gestione documentale e firma digitale, consulenza e investimenti.
È stato realizzato un rilevante investimento al fine di posizionare il CSE tra i top partners/vendors di soluzioni avanzate a Banche private, Società di intermediazione mobiliare e Società di gestione del risparmio.

 

Le principali peculiarità della nuova piattaforma sono:
– un unico punto di accesso, un’unica suite che consente al Private Banker di avere tutto quello che occorre per la gestione efficiente della clientela;
– digitalizzazione dei processi, eseguibili in modalità “paper-less”, attraverso l’utilizzo della firma digitale avanzata;
– consulenza finanziaria e investimenti, analisi del portafoglio complessivo del cliente, sia presso la Banca primaria che presso ulteriori Banche e società terze (ove il cliente possa detenere altri assets). Completano l’offerta CSE un modulo di analisi del rischio applicato alle posizioni del cliente, uno di calcolo delle performances puntuali e storiche, le analisi in modalità Look Through per la componente dei portafogli finanziari investita in quote di OICR. Strumenti innovativi che consentono la consulenza finanziaria avanzata su titoli, fondi, strumenti derivati, prodotti assicurativi, gestioni patrimoniali mono e multilinea integrati con processi di inserimento e di esecuzione automatica degli ordini.

 

Un approccio total responsiveness, che supporta le modalità multidevice e multiOS e l’omnicanalità della applicazione, garantisce il funzionamento in ambienti con diversi standard tecnologici.
I vantaggi competitivi offerti da CSE si realizzano nella profondità e completezza delle analisi di portafoglio e del calcolo della performance, nella performance contribution, nella consulenza multipla su tutti i prodotti e strumenti finanziari e assicurativi e soprattutto nella consulenza avanzata; vale a dire, la rappresentazione del patrimonio ante/post consulenza con valutazione dell’impatto delle operazioni e il loro effetto fiscale, attraverso l’analisi del patrimonio simulato/reale, il calcolo degli impatti su derivati, l’esposizione valutaria.

 

La piattaforma applicativa si completa con il prodotto Personal Internet Banking e la App dedicata alla clientela, pienamente integrati con il sistema informativo core per tutte le informazioni relative alla posizione complessiva del cliente, alla sua evoluzione nel tempo, ai risultati conseguiti.

 

Info: www.csebo.it