VIDA srl, qualità digitalizzata: volàno per la crescita

Un software per garantire la compliance, decisioni rapide ed implementare strategie di miglioramento   Progettata e realizzata da VIDA srl, la piattaforma software AYAMA consente non solo di informatizzare le fasi routinarie dei diversi processi, ma anche di accompagnare l’azienda in un cambiamento sostanziale nelle modalità di gestione delle attività con la possibilità di automatizzare compiti a basso valore aggiunto per consentire agli operatori qualificati di dedicare le proprie capacità su impegni a più alto valore aggiunto. Pier Antonio Meneghetti, CEO della software house veneta, ripercorre alcune delle esperienze di implementazione del software AYAMA in particolare nell’area Controllo Qualità. «Analizzando i progetti realizzati finora, è interessante notare come l’attivazione di AYAMA consenta di creare forti sinergie con tutti i sistemi interni ed esterni dell’azienda al fine di ridurre errori, tempi ma soprattutto liberare gli analisti da operazioni ripetitive», sintetizza Meneghetti.   L’essenza della soluzione AYAMA è infatti proprio questa: interfacciare qualsiasi sistema che possa apportare dati e informazioni utili agli operatori del controllo qualità. Quando si parla di controllo qualità, la prima attività da attuare è senz’altro la definizione dei piani di campionamento secondo logiche che possono essere di tipo temporale o in base agli eventi registrati nel sistema ERP aziendale. Una corretta definizione di questi parametri e delle integrazioni con i sistemi gestionali, consente di avere piani di campionamento sempre allineati alle valutazioni fatte dai responsabili, ad esempio eseguite in base al rischio relativo alla materia prima, al fornitore, al paese di importazione. AYAMA gestisce la determinazione analitica sui campioni effetuata dal laboratorio e/o da strutture esterne convenzionate, anche accreditate con Accredia, al fine di tracciare dati e provenienza e per la valutazione della conformità ai range stabiliti.   «Di notevole importanza», continua Meneghetti, «sono i progetti relativi all’interfacciamento dati con la strumentazione di laboratorio o con laboratori esterni aventi lo scopo di agevolare notevolmente tutte le attività di raccolta, inserimento e validazione dei dati». Ma a questi vantaggi va aggiunta la possibilità di disporre in tempi relativamente veloci di dati utili per la segnalazione di difformità puntuali o di tendenza che consentono la rapida presa di decisioni (rifacimento prova, declassamento lotto, apertura di non conformità al fornitore, ecc.). Il software AYAMA, grazie al suo sistema di alert e notifiche definibile in base alle esigenze dell’organizzazione, è un valido alleato per segnalare i problemi agli incaricati preposti.   Non conformità e reclami registrati a fronte dei fuori limite evidenziati, sono informazioni preziose per la successiva valutazione e qualifica del fornitore, e perciò direttamente visibili e valutabili con lo specifico modulo software della piattaforma. In questo modo gli eventi relativi al controllo qualità diventano input per ulteriori considerazioni e valutazioni. Con logiche medesime, dati registrati dal controllo qualità possono essere messi a disposizione per la predisposizione di schede tecniche di prodotto o per la compilazione di certificati che talvolta possono accompagnare il prodotto venduto. Tutto ciò garantisce l’univocità dei dati tra i diversi enti aziendali e preserva da possibili reclami o non conformità rilevate dai clienti. Anche nella gestione dei progetti di Ricerca & Sviluppo sono disponibili opportuni interscambi di dati per consentire ai formulatori di interagire agevolmente con i colleghi del controllo qualità. Il sistema AYAMA, grazie alla caratteristica di essere multi-organizzazione consente di gestire i piani di campionamento dei diversi comparti e l’eventuale accentramento delle attività analitiche nell’unico laboratorio aziendale preposto, così come l’elaborazione dei dati analitici nei singoli laboratori periferici con la possibilità di visioni complessive da parte dei responsabili dell’organizzazione complessiva.   AYAMA, con le capillari implementazioni in medio e grandi industrie e multinazionali, si consolida come la piattaforma software completamente integrata per la gestione dei processi in ambito Laboratorio, Controllo e Assicurazione Qualità, R&D. «Ogni progetto tecnologico è una nuova opportunità di collaborazione con responsabili IT e società di informatica per concordare e stabilire integrazioni, con i fornitori di strumentazione e con laboratori esterni. Ma è soprattutto creazione di valore aggiunto reciproco con il Cliente. Le aziende ci contattano per chiederci una soluzione tecnologica alle loro problematiche. Grazie alla continua interazione con i Clienti, con i Partner e grazie al lavoro dei nostri analisti interni, siamo in grado di proporre all’azienda il progetto AYAMA che meglio si adatta alla sua realtà».   Il team di sviluppo interno lavora ogni giorno al miglioramento delle soluzioni AYAMA esistenti nonché allo studio di nuove funzionalità e applicazioni software, con l’obiettivo di ottimizzare i processi aziendali della qualità a supporto di tutta l’organizzazione. I progetti in cantiere sono numerosi, per poter supportare al meglio le aziende nella loro trasformazione digitale.   Info: www.ayamaquality.it