Innovazioni tecnologiche per la salute e il benessere femminile

Allo stato attuale una delle terapie più efficaci per contrastare i disturbi della sindrome genito-urinaria della menopausa è il trattamento laser a CO2 microfrazionato. Ce ne parla in maniera piuttosto approfondita il Dott. Maurizio Filippini, Responsabile del Modulo Funzionale di Endoscopia Ginecologica dell’Ospedale di Stato della Repubblica di San Marino.

 

Questa terapia è non invasiva, non iniettiva e non stimola la produzione di estrogeni nemmeno a livello locale. Ristabilisce le condizioni della mucosa vaginale, tipiche dell’età fertile, migliorando la sessualità ed anche la funzione della vescica con netto miglioramento dei sintomi urinari come lieve incontinenza, senso di mancato svuotamento, urgenza, bruciore e cistite post coitale.
L’efficacia medica di questo trattamento è ampiamemente documentata da numerosi lavori ed è stata inserita dall’AOGOI (Associazione Italiana dei Ginecologi Ospedalieri) come opzione terapeutica per la terapia dell’atrofia vulvo-vaginale della menopausa indotta o aggravata da terapie oncologiche.

 

Si può eseguire anche già sei mesi dopo la fine di un ciclo di chemio e/o radioterapia per qualsiasi tipo di tumore e durante la terapia adiuvante con anti estrogeni dopo un tumore mammario. Sei mesi di attesa dopo la conclusione delle terapie oncologiche garantisce mediamente il recupero delle difese immunitarie generali e vaginali. Solitamente si consiglia di attendere almeno un anno dopo terapie chirurgiche del pavimento pelvico.

 

Il sistema laser a CO2 in nostra dotazione dispone anche di un sistema robotizzato collegabile al colposcopio per intervenire in maniera mirata e mininvasiva sulle lesioni del basso tratto genitale, dal condiloma vulvare fino al carcinoma in situ della cervice uterina.
L’attenzione per la salute intima femminile ha portato alla ricerca di trattamenti complementari o di supporto al laser CO2 per migliorare ulteriormente l’efficacia clinica in questo ambito. Ecco che allora, unitamente al trattamento laser, la radio frequenza per la lassità vulvo-vaginale e l’utilizzo dei campi elettromagnetici per la riabilitazione del pavimento pelvico femminile e il miglioramento dell’incontinenza urinaria stanno arrivando sul fronte italiano, sempre all’avanguardia in questo settore. Info:

 

www.monnalisatouch.it