La Focal Laser Ablation per preservare le normali funzioni della prostata

Il Dr. Federico Guercini insieme al collega Massimo Porena a Washington per presentare la ricerca legata ai risultati nel trattamento del tumore

 

Per presentare i risultati della Focal Laser Ablation (FLA) è stato a Washington al 12esimo simposio “Focal therapy and imaging”. Il Dr. Federico Guercini negli Stati Uniti ha parlato del trattamento del tumore della prostata attraverso la FLA: «Se da una parte la FLA può essere considerata una nuova arma terapeutica contro il cancro della prostata, nei soggetti a basso e medio rischio, dall’altra ha mostrato eccellenti risultati funzionali sul mantenimento dell’erezione e della continenza urinaria, risultati migliori rispetto ai trattamenti radicali convenzionali (chirurgia o radioterapia) e altre terapie focali. La FLA può essere suggerita come ponte di trattamento attivo tra sorveglianza attiva e terapia radicale». Come funziona? «La FLA prevede l’uso di una fibra ottica da 300 micron che, con un fascio laser, “attacca” il tumore con precisione e in modo non invasivo, grazie all’imaging di risonanza magnetica ed ecografica trans rettale sovrapposte. I pazienti però devono essere informati che si tratta di un nuovo trattamento con eccellenti risultati funzionali ma ancora con dati incompleti in termini di controllo oncologico a distanza (attuali follow-up a disposizione inferiori a 5 anni). Info: www.federicoguercini.it