La Rosina, dal 1960 il pomodoro di qualità grazie a know-how e passione

Nativo delle Americhe, protagonista della dieta mediterranea, frutto delle generose e soleggiate terre del Mezzogiorno d’Italia, il pomodoro diventa un prodotto di eccellenza in
una industria con­ser­vie­ro-alimentare campana all’avanguardia, che ha sempre puntato sulla qualità. Stiamo parlando dell’azienda La Rosina, oggi alla terza generazione, fondata a Sant’Antonio Abate nel 1960 dall’imprenditore Giovanni Russo. Nata come realtà a conduzione essenzialmente familiare, l’azienda si è affermata in poco tempo nel panorama dell’industria alimentare nazionale, affacciandosi con successo in campo internazionale.

 

Oggi è una società di capitali e una solida realtà nel settore conserviero-alimentare in Italia e all’estero, con le maggiori esportazioni verso Germania, Belgio, Norvegia, Olanda e Svizzera. E con i suoi prodotti e i suoi lavorati venduti sul territorio nazionale nella grande distribuzione (Coop Italia, Sisa, Carrefour, Sma, Conad) e all’estero (Australia e Cina) anche nel canale Horeca. Nel tempo si è sviluppata e arricchita la sua linea produttiva datterini, passata di datterini, pomodorini, sono tra i prodotti di punta, ma non è mai mutata, anzi, si è rafforzata ed affinata la mission aziendale di “tracciabilità e garanzia di qualità e sostenibilità dei suoi lavorati”. Non a caso, infatti, La Rosina si è distinta come una delle prime aziende in Europa ad etichettare i propri trasformati con informazioni relative alla tracciabilità, inserendo l’origine del prodotto fresco. (G.C.)

 

www.larosina.com