Mafin, una storia di innovazione e know-how

Mafin celebra in Aprile 2021 i 30 anni dall’inizio della propria attività di produzione dei pellet snacks, un semilavorato per l’industria alimentare degli snacks, per il 90% destinato all’esportazione. Le sue radici affondano nel 1946 quando Mario Pavan, il fondatore dell’azienda, avviò la propria attività di progettazione e sviluppo di tecnologie per la lavorazione della pasta e in seguito anche per l’estrusione del pellet. Grande competenza e passione sono state le cifre che hanno consentito sin dall’inizio a Mafin di ritagliarsi una propria posizione nel mercato, fino a divenire leader a livello mondiale.

 

Ha saputo consolidare nel tempo il vantaggio competitivo agendo in coerenza con tre pilastri strategici fondamentali: L’ALLEANZA coi clienti, cui garantisce relazioni personalizzate e prodotti esclusivi (tipicamente grandi aziende produttrici di snacks e chips che vedono nel pellet la possibilità di diversificare il proprio portafoglio snacks con prodotti a marchio proprio o private label); L’INNOVAZIONE nei prodotti e nei processi, mettendo a disposizione dei propri clienti il meglio dell’esperienza tecnologica maturata in oltre 70 anni nel mondo dell’estrusione, potendo contare su un centro R&S senza eguali nel settore; LA PRODUZIONE, con lo stabilimento produttivo di snack pellets più grande al mondo, nel quale sono attive linee di processo 4.0 progettate e sviluppate internamente grazie ad un know-how originale ed esclusivo, gelosamente custodito. Una forte spinta all’automazione dei processi ha caratterizzato l’azienda dal 2003 in poi, con importanti investimenti che negli ultimi 6 anni hanno portato al raddoppio dello stabilimento produttivo ed alla completa automazione di tutte le fasi di processo: dalla gestione delle materie prime fino all’imballaggio e per finire, al magazzino automatizzato.

 

Mafin è una realtà fortemente legata al territorio, da cui ha potuto attingere persone e competenze con cui accrescere e sviluppare il proprio know-how: persone che sono il fattore chiave e vero patrimonio dell’impresa e che hanno reso possibile il suo sviluppo. L’azienda è in fase di crescita, occupa oltre 120 persone e si sta ulteriormente strutturando in un’ottica di durabilità e sostenibilità anche sociale, con scelte di governance coerenti e finalizzate al consolidamento del know-how ed al mantenimento di un legame col territorio che nei fatti, è alla base dei risultati finora conseguiti. Mafin inoltre, aggiunge da sempre ai suoi prodotti un ingrediente unico: la cura. Pur non essendo presente con un proprio brand nel mercato, da sempre si prende cura del successo dei suoi clienti, produttori di snacks, avendo a cuore le esigenze del consumatore finale. Nei primi anni di attività ha costruito il proprio successo su prodotti a base di farine di patata e cereali, sviluppando tra l’altro anche la tecnologia di produzione dei pellet snacks 3Dimensionali, ora diffusi ed imitati in tutto il mondo.

 

In un mercato globale in forte evoluzione anche nei prodotti di impulso quali gli snacks, che sempre più entrano a far parte di una dieta sana, Mafin rafforza la sua offerta con prodotti innovativi, formulati ‘ad hoc’ per soddisfare crescenti aspettative nutrizionali, di qualità, sicurezza e attenzione alla salute. Negli ultimi 9 anni ha saputo proporre al mercato prodotti senza glutine e senza allergeni, con un contenuto di sale ridotto del 23%, un calo del 9% dei grassi ed un aumento significativo di proteine di origine vegetale (51%) e fibre (10%). In linea anche con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’ONU su salute e benessere.

 

Info: www.mafin.it