Mind The Value guida il futuro dell’industria dei servizi

Strategie innovative, integrate e versatili per affrontare le sfide della transizione digitale

 

Mind The Value, azienda meneghina nata nel 2011 da un gruppo di imprenditori con pluriennale esperienza nel mondo della consulenza business, ha disegnato ed implementato nelle sue sedi di Milano, Sydney, Atlanta e Chisinau un modello organizzativo che si propone di ottimizzare, integrare ed interconnettere i processi aziendali tipici del settore professional services. L’azienda, specializzata nell’ottimizzazione di processo ed implementazione di tecnologie a supporto, ha colto l’occasione del periodo della pandemia per riorganizzarsi internamente ed implementare il progetto MTV IDEA – Intelligent Digital Enterprise Asset con il quale ha coperto le esigenze operative tipiche delle aziende del proprio settore.
«È innegabile quanto la pandemia abbia cambiato le aziende e le relazioni all’interno e all’esterno delle stesse» afferma Luigi Alvino, APAC Regional Manager di Mind The Value, esperto di Supply Chain. «Si parla molto della trasformazione del mercato del lavoro e dei paradigmi ad esso connessi con la diffusione dello smart e remote working, ma si parla ancora troppo poco dei cambiamenti organizzativi e di processo interni all’azienda necessari per poter affrontare il nuovo contesto globale post-pandemia». La crisi mondiale dovuta alla diffusione del Covid-19 ha accelerato i processi digitali sia all’interno delle organizzazioni in cui il lavoro dei white collar è gestito per lo più tramite tool digitali, sia nell’interazione con i consumatori finali dove il rapporto tra chi offre un servizio o un bene e chi lo acquista viene gestito quasi esclusivamente tramite canali di e-commerce e piattaforme di vendita online. Se da un lato, quindi, abbiamo assistito alla deterritorializzazione delle vendite e al passaggio al marketing e alle vendite digitalizzate su scala internazionale, dall’altro si è verificato un fenomeno meno evidente, ma altrettanto disruptive, che ha visto una profonda riorganizzazione dei mercati e degli agenti economici.

 

«La crisi ha aperto nuovi scenari e ha cambiato le regole con le quali competere nel mondo post-Covid. Per poterne cogliere le opportunità e posizionarsi sul mercato non basta aggiungere strumenti nuovi, come lo smart working, a modelli organizzativi già esistenti ma si deve agire ad un livello più profondo abbinando la strategia di mercato al ridisegno e all’ottimizzazione dei modelli di business. Il cambiamento richiede una struttura in grado di gestirlo ed indirizzarlo», aggiunge Alvino.
In questo contesto, Mind The Value ha sfruttato il periodo della pandemia per ristrutturare totalmente la propria organizzazione, rielaborando le procedure interne ed implementando al contempo tecnologie best-of-breed adatte a controllarne il funzionamento. «Il progetto Mind The Value IDEA nasce con l’intenzione di rinnovare ed efficientare i processi di business tipici delle società di professional services. Nella nostra esperienza consulenziale ci siamo accorti che, mentre esistono tante soluzioni gestionali specifiche per le esigenze e le caratteristiche di prodotto dei settori manifatturieri, ce ne sono molte meno con riferimento al settore dei professional services. Nella maggior parte dei casi ci si deve accontentare di ERP che coprono solo parzialmente le esigenze del comparto dei servizi in termini di pianificazione e gestione delle risorse» afferma Alex Civetti, SAP Practice lead di Mind The Value, Project Manager di MTV IDEA.

 

Sfruttando le expertise di processo e conoscenze tecniche interne, la società di consulenza meneghina ha disegnato ed implementato un modello organizzativo avanzato che vede coinvolti tutti i processi tipici del mondo services: project management con possibilità di allocare le risorse, stimare i costi, pianificare e tracciare l’avanzamento del progetto, il budget e relativi costi effettivi; gestione delle risorse umane a partire dal processo di recruitment, onboarding e offboarding, training e meccanismi di feedback e performance management nonché gestione della rendicontazione delle ore e delle spese con più livelli di approvazione; soluzioni per la gestione del ciclo delle opportunità dallo scouting dei prospect fino alla trasformazione in offerta e avvio del contratto di fornitura. Il tutto corredato dalla gestione e controllo delle operazioni aziendali di struttura quali acquisti, vendite, controllo di gestione, amministrazione in un unico tool che unisce 3 continenti e permette la gestione integrata dell’operatività all’interno dell’azienda. «Abbiamo voluto implementare un modello completo e interconnesso che ci permettesse di avere pieno controllo e totale libertà operativa da un lato, e robustezza e performance degli strumenti dall’altro. L’armonizzazione dei dati e l’architettura integrata è stata la base della nostra scelta tecnologica», conclude Civetti. Mind The Value IDEA infatti consiste nell’implementazione di 3 tool integrati della piattaforma SAP: SAP S/4 Hana come soluzione ERP, SAP Success Factors per la gestione delle risorse umane e SAP C4C come CRM aziendale. Il valore aggiunto si traduce in un’operatività fluida e efficace, gestione armonizzata ed efficiente di risorse umane, economiche e tecnologiche, l’accessibilità worldwide delle aziende del gruppo all’asset, supportata dall’integrazione con le soluzioni di office automation e teamworking e, infine, un servizio ottimizzato ai propri clienti.

 

 

Info: www.mindthevalue.com