Mini Motor lancia la sfida La tecnologia wireless applicata ai motori elettrici

Nasce oltre 50 anni fa Mini Motor, azienda leader nella produzione di motoriduttori elettrici. Un family business che ha fatto dell’eccellenza il suo tratto distintivo, dalla scelta dei materiali, ai processi produttivi certificati, fino all’assemblaggio finale dei motori, svolto rigorosamente a mano. La peculiarità di questi prodotti è già nel loro nome: piccoli motoriduttori di bassa potenza e ad altissima efficienza. Una nicchia di mercato che attinge clienti dal mondo del packaging, con applicazioni su macchine automatiche ad alta velocità, ma anche nel food&beverage, nel farmaceutico e nella logistica. La scelta dell’azienda è sempre stata quella di produrre sia la parte meccanica che quella elettrica, arrivando oggi ad una completa integrazione della meccanica e dell’elettronica.

 

L’azionamento integrato e i bus di campo permettono infatti di interfacciarsi con tutti i PLC dei maggiori produttori di comando macchine automatico. La ricerca costante di Mini Motor porta l’asticella dell’innovazione ad un livello sempre più alto, dove oggi vediamo comparire anche la tecnologia wireless. L’azienda ha infatti brevettato il primo motoriduttore brushless senza cavi e con batteria a ricarica induttiva, ora in fase di test sulle macchine di clienti-pilota.

 

La sfida è vincere la diffidenza del settore, introducendo la tecnologia wireless a quella tradizionale e portando ad un risparmio sul costo di cavi e connettori. Risultato? Una vera rivoluzione della struttura macchina. Info:

 

www.minimotor.com