Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

Novaripa e tradizione vinicola: Una cooperativa che lavora con spirito imprenditoriale

Strette tra le correnti marine che si avvertono di giorno e le brezze di montagna che spirano la notte, le colline di Ripa Teatina (CH) sono caratterizzate da un microclima assai favorevole alle coltivazioni dei rinomati vigneti. E se la natura ha dato una grossa mano a questa zona, il resto ce l’hanno messo gli uomini che, esattamente 50 anni fa, hanno contribuito a far nascere quella che da allora è la cantina del paese. La cantina nasce nel marzo del 1969 dall’unione di venti famiglie di agricoltori. Un’idea rivelatasi col tempo lungimirante. Trent’anni dopo, con l’avvento di un nuovo gruppo dirigenziale, iniziò la fase di rinnovamento tecnico, che portò la cantina ad investire in impianti tecnologici e risorse umane di alto profilo. Nel giro di pochi anni la struttura riuscì a coinvolgere 400 famiglie, tutte disposte a diventare parte di questo importante progetto. Mezzo secolo dopo, grazie a un processo imprenditoriale che ha sempre seguito l’evoluzione tecnologica legata al panorama vitivinicolo, Novaripa non è solo una grande realtà rinomata per la produzione di Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano e Cerasuolo, tutti rigorosamente di origine controllata, ma è un’impresa che da un anno sta seguendo un piano di sviluppo commerciale e di marketing in grado di far espandere in tutto il mondo la bontà del Made in Italy, che da queste parti è legata anche alla riscoperta del Pecorino e a specialità vinicole apprezzate a livello internazionale come Viognier, Pinot Grigio e Chardonnay. Seguendo sempre le tendenze dei consumatori: «Oltre alle macchine – spiega infatti il presidente di Novaripa, Robertino La Monaca – abbiamo messo in campo un team con un’ottima sinergia tra responsabile commerciale e l’area tecnica che comprende enologi, esperti di laboratorio, un agronomo che di fatto segue tutto il percorso compreso tra la vigna e la bottiglia. Tutto questo per tenere il passo rispetto alle scelte di acquisto, in particolare dei più giovani». Lo scorso anno è cominciato il nuovo processo di sviluppo commerciale e di marketing rinnovando la ragione sociale, intraprendendo programmi di investimento per definire nuove linee di prodotto con visione globale, collaborando nella ricerca e sviluppo con l’università di Teramo, intraprendendo iniziative in controtendenza rispetto alle discordie tra l’Abruzzo e la Toscana che da sempre si contendono il nome Montepulciano creando uno stand comune all’evento internazionale del Prowein di Dusseldorf, presenziando a manifestazioni come il Vinitaly con un’immagine elegante e minimalista che rispetti il duro lavoro fatto in campo dagli agricoltori di Novaripa. Info: www.novaripa.com