Pianificazione e controllo: una necessità per l’impresa. Il supporto vincente di K Venture

Il processo di pianificazione e controllo non può più essere trascurato dalle aziende italiane. Il futuro reso sempre più incerto dal periodo Covid e la nuova legge sulla crisi d’impresa impongono una pianificazione finanziaria accurata. È necessario svolgere frequenti analisi dei rischi, elaborare velocemente nuovi scenari, simulare analisi what-if. Insomma, serve un iter di controllo di gestione strutturato: i fogli elettronici non possono più bastare. Fortunatamente, software specialistici capaci di analisi rapide e sicure, un tempo erano riservati solo a grandi realtà mentre oggi sono accessibili anche alle PMI.

 

Lo conferma K Venture, società di consulenza direzionale protagonista in Italia e sviluppatrice di SELFPLANNING, ideale piattaforma di controllo, pianificazione e reporting.
SELFPLANNING permette la completa gestione dell’area finance in modo integrato col gestionale aziendale: controllo della sostenibilità finanziaria, flussi di cassa, pianificazione economico-finanziaria, elaborazione del budget, simulazione di scenari alternativi, forecast e what-if analysis, valutazione del rischio aziendale e molto altro. Essendo modulare, è utilizzato da aziende di ogni dimensione, tutte accomunate dal desiderio di lavorare su uno strumento agile, che guidi l’impresa a raggiungere gli obiettivi: meno costi, più performance, più competitività. Con SELFPLANNING, la possibilità di riorganizzarsi dinanzi alle difficoltà è alla portata di tutti. Strumenti che aiutino a programmare il futuro, ma anche forte supporto consulenziale e percorsi formativi: K Venture affianca responsabili amministrativi e management, professionisti e studi commerciali, a sfruttare a pieno i vantaggi dell’analisi. L’importante è aprirsi, non restare immobili. Il prezzo di non agire sarebbe altissimo.

 

Info: www.kventure.it