Plotegher Trasporti porta avanti la tradizione di famiglia a nord est e punta all’Europa

Corrieri e spedizionieri del nord Italia sanno già a chi rivolgersi quando si tratta di trasportare la loro merce. Plotegher Trasporti è il punto di riferimento per BRT (ex Bartolini), ma anche per società come Ceva Logistics e Arcese che hanno scelto l’affidabilità dell’azienda padovana per il trasporto su gomma. Nata nel 1994 come “costola” della ditta familiare, la Plotegher Trasporti Srl affonda le proprie radici in una lunga tradizione trasmessa da Gianfranco Plotegher alla figlia Nadia, oggi titolare di un’attività che procede in parallelo a quella del padre. Storie di famiglia che hanno coinvolto anche la terza generazione di Plotegher con l’ingresso in azienda della figlia di Nadia, Fabiana Mattuzzi. Nel 1985, Gianfranco Plotegher fu il primo vettore ad aprire le linee nel nord del paese per conto dell’allora Bartolini, dopo che negli anni ’60 aveva trasferito la sua impresa dal Trentino alla città del Santo. Le ditte di padre e figlia operano ora l’una accanto all’altra nella zona industriale di Padova, contando in totale su una flotta di 60 automezzi e all’incirca altrettanti autisti. Tutti i veicoli hanno la particolarità di essere griffati Scania, all’insegna di un sodalizio trentennale con il Grifone svedese. «Il Covid? Fortunatamente non ha inciso in maniera così brutale», osserva Nadia Plotegher, «Abbiamo conosciuto un momento di flessione lo scorso aprile, ma siamo riusciti a reggere con l’e-commerce e il settore alimentare. Adesso stiamo ammodernando il parco macchine con l’idea, tra fine 2021 e inizio 2022, di entrare nel settore della logistica e nei mercati europei».

Info: www.plotegher.it