PQE Group, qualità ed innovazione nel Life Science

Impegno e passione al servizio della salute e della comunità

 

L’essenzialità della qualità e della sicurezza dei dati in ambito farmaceutico e medicale, è sempre stata evidente, ma è balzata ancor di più all’attenzione della società per via dell’emergenza che il mondo ha vissuto e tuttora vive. PQE Group (Pharma Quality Europe), azienda italiana di consulenza nel settore farmaceutico fondata nel 1998 dalla Dott.ssa Gilda D’Incerti, si pone come interlocutore di primo livello non solo in ambito di convalida dei sistemi computerizzati, ma anche in ambito imprenditoriale. Strategie di business lungimiranti, competenze altamente specializzate, responsabilità sociale ed una forte vocazione multiculturale sono le direttrici che animano l’attività di PQE Group e che le hanno permesso di espandere i propri orizzonti ben al di là dei confini nazionali: l’azienda conta oggi 23 sedi dislocate in ogni continente e clienti fra i maggiori attori internazionali del farmaco e dei dispositivi medicali. Quello del Life Science è un settore nel quale assicurare qualità e conformità di ogni step è vitale, come spiega Gilda D’Incerti: «Per poter produrre, le aziende del comparto farmaceutico e medicale devono osservare regole molto rigide; noi supportiamo le imprese affinché tali regole siano sempre applicate». Data Integrity Assurance, Digital Governance, Qualification & Engineering, Compliance, Regulatory Affairs, Audits – la gamma dei servizi offerti da PQE, a garanzia della qualità nel settore, è ampia e capillare. Un compito della massima importanza, nel quale PQE ha dimostrato di eccellere, come testimoniano i riconoscimenti ottenuti sia in Italia, sia all’estero: per citarne alcuni, PQE è rientrata fra le aziende cresciute più rapidamente in Europa secondo il Financial Times, fra le imprese di maggiore ispirazione per l’economia europea secondo il London Exchange Group e per due anni consecutivi è rientrata fra le Aziende Eccellenti d’Italia secondo l’Osservatorio PMI. Il principio fondante sul quale PQE ha costruito un tale successo è la cultura della trasparenza, dell’efficienza e della qualità, ma c’è dell’altro: è l’impegno sociale a renderla azienda avanguardistica a tutto tondo. Uno degli esempi più recenti è la task force messa insieme per combattere la diffusione di fake news relative alla pandemia: «Il progetto Infodemic – spiega D’Incerti – è un’idea nata nel bel mezzo del lockdown, durante il quale siamo stati bombardati da informazioni di ogni tipo sia sulle origini del virus, sia sulle possibili terapie. Abbiamo dato vita a dei team composti da dipendenti di ogni Paese con l’obiettivo di fare corretta informazione scientifica, seguendo i metodi propri della scienza, dunque con un’opera di revisione degli articoli da parte di esperti esterni provenienti dal mondo sia medico-scientifico, sia industriale». L’impegno di PQE nella sfera sociale si concretizza anche in iniziative quali il Progetto “Moonlight School” in Nepal, che ha finanziato l’apertura di una scuola elementare, per promuovere la cultura e combattere la discriminazione. «Credo molto nel concetto di comunità – afferma D’Incerti – e nel valore dell’informazione. Persone più informate possono prendere decisioni più adeguate».
Info: www.pqegroup.com