Categoria: , ,

Iredeem, la salute innovativa Ecografo palmare wireless Clarius: l’ecografia va dal paziente

Le nuove tecnologie stanno rivoluzionando anche il Sistema Sanitario: alte potenze di calcolo, intelligenza artificiale e trasmissione dati consentono ora diagnosi più veloci, più precise e cure più efficaci.

È il caso di Clarius, un ecografo canadese integrato nella sonda stessa e collegato wireless ad un normale tablet o smartphone per il controllo e la visualizzazione delle immagini. Con questa soluzione l’ecografo è un dispositivo tascabile di poche centinaia di grammi, con la possibilità di portare facilmente “l’ecografia al paziente”, come al posto letto, a casa, in ambulanza o in qualsiasi altro luogo.

La pandemia da Coronavirus ha evidenziato come la Medicina Territoriale non sia molto efficace nell’indirizzare agli ospedali solo i pazienti più gravi, causando la congestione degli stessi.

Clarius permette esami rapidi in qualsiasi luogo, in ospedale come nei punti di assistenza sul territorio o a domicilio; l’ecografia è visualizzabile in tempo reale anche da un operatore remoto, col quale è possibile dialogare per una consulenza specialistica.

L’obiettivo è inquadrare rapidamente la situazione clinica, inviare in ospedale solo i pazienti critici ed indirizzare gli altri meno gravi a monitoraggio e terapie domiciliari, con evidenti vantaggi per l’appropriatezza delle cure, la migliore gestione delle risorse ospedaliere ed il minor disagio sociale.

Sono già diverse le realtà in Italia, anche territoriali, che utilizzano Clarius, grazie anche alla facilità di sanificazione e l’assenza di cavi, che permettono all’operatore ergonomia e riduzione del contatto fisico col paziente. Info: www.iredeem.it/clarius