Categoria: ,

KW Apparecchi Scientifici: non solo ultra freezer a -80°C. Il Made in Italy al servizio del biomedicale

Un’eccellenza tutta italiana che dal 1953 progetta e produce dispositivi a temperatura controllata per i maggiori ospedali pubblici e privati, industrie farmaceutiche, laboratori e centri di ricerca in Italia ed in oltre 80 Paesi.

KW Apparecchi Scientifici srl, con sedi a Monteriggioni (SI), già nel 1961 ha avviato la produzione di ultra-freezer a -80°C in risposta alla vaccinazione di massa per contrastare la poliomielite e oggi è in prima linea nella lotta al COVID 19. La produzione è specializzata in frigoriferi medicali, dispositivi per la conservazione del sangue, plasma e altri emoderivati, celle a temperatura controllata e soluzioni sviluppate ad hoc con temperatura tra -125°C e +300°C.

In risposta all’emergenza sanitaria è prevista la release di nuove soluzioni, tra cui piccoli freezer per lo stoccaggio dei vaccini in aree poco popolose, una camera fredda “walk in” a -75°C per la conservazione di grandi quantità di dosi, soluzioni innovative per il trasporto refrigerato a bassissime temperature.

Da sempre votata all’innovazione tecnologica e alla sperimentazione, oggi KW si rinnova in termini di prodotto e di processo, in linea con le logiche dell’industria 4.0, anche grazie alla collaborazione con università e primari centri di ricerca; KW collabora anche con la Fondazione Toscana Life Sciences alla progettazione di soluzioni per lo stoccaggio di campioni e tamponi Covid, oltre che per lo sviluppo di anticorpi monoclonali.

«KW si rinnova e cresce» – ha dichiarato l’AD Ing. Stefano Fabiani, «ma resta una realtà radicata al territorio e che continuerà ad essere un’eccellenza tutta toscana». Info: www.kwkw.it