Categoria:

BCC San Marzano, una leva di sviluppo inclusivo e sostenibile del territorio

Dieci filiali in Puglia, nelle province di Taranto e Brindisi, 107 dipendenti con un’età media di 45 anni, 2500 soci e oltre 26 mila clienti. Sono questi i numeri della BCC di San Marzano di San Giuseppe, da 65 anni al servizio del tessuto economico e sociale in cui opera, con l’obiettivo di promuoverne lo sviluppo inclusivo e sostenibile. Tra le settantasette Bcc aderenti al Gruppo Cassa Centrale, si conferma una delle realtà finanziarie più solide del Mezzogiorno. E lo dimostrano i dati relativi al bilancio di esercizio 2020 approvati dal consiglio di amministrazione della banca che, nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria, ha registrato un notevole aumento dei volumi e della solidità patrimoniale. La raccolta complessiva ha segnato una crescita del 19%, attestandosi a 680 milioni di euro. Gli impieghi a sostegno di famiglie e imprese hanno raggiunto quota 311 milioni di euro, con un incremento del 13% rispetto al 2019. Si è rafforzato anche il patrimonio netto a 59 milioni di euro (+ 13%). Bene anche l’utile, pari a 4,1 milioni di euro
(+ 12%) a riprova di una sana, ma dinamica oltre che prudente gestione. «In piena pandemia, abbiamo potenziato la prossimità al territorio – ha commentato il presidente Emanuele di Palma – non solo attraverso l’erogazione del credito a famiglie e imprese, utilizzando al meglio i sostegni di legge, ma anche garantendo la massima attenzione alla gestione del risparmio di soci e clienti e introducendo nuovi servizi per migliorare il dialogo a distanza, come l’assistenza tramite WhatsApp. Fiducia, credibilità, green e digitale sono le parole d’ordine su cui continueremo a lavorare nel 2021 – ha concluso di Palma – con un focus importante sulla formazione del personale e sulla qualità della consulenza, puntando decisamente alla ripresa e allo sviluppo del territorio».
www.bccsanmarzano.it