Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

Protagonista del futuro con lo sviluppo della Grid Parity

Il nuovo approccio di GEM Green Energy allo sviluppo del fotovoltaico a terra per valorizzare il territorio   EM Green Energy, azienda leader nel settore del fotovoltaico, svolge attività di gestione tecnica e amministrativa, garantendo ai clienti le migliori performance possibili e la massima redditività dei propri investimenti. Forte di oltre 270MWp di impianti fotovoltaici in gestione, offre tutti i tipi di servizi relativi agli impianti. La consolidata esperienza e track record anche negli ambiti del revamping di impianti sottoperformanti, delle migliorie ambientali e nella costruzione di nuovi impianti multimegawatt, ha portato l’azienda ad innovare introducendo una nuova filosofia nello sviluppo di impianti fotovoltaici a terra per la Grid Parity, l’area di mercato più promettente e strategica oggi per il settore fotovoltaico. «Abbiamo colto per tempo la nuova primavera del fotovoltaico – afferma il fondatore Fabio Grazioli – creando le giuste premesse per avere oggi 300MW in sviluppo ed in autorizzazione per i nostri clienti investitori». «Gli impianti realizzati all’epoca degli incentivi li definiamo archeologia industriale, se confrontati con la nuova filosofia degli impianti sviluppati da GEM – affermano i soci Bruno Biffi e Massimo Betti che seguono lo sviluppo - abbiamo studiato un tipo di progetto che va a migliorare gli aspetti ambientali del terreno occupato dall’impianto verificando lo stato in essere: coltivazioni, vegetazione e fauna. Incarichiamo esperti ambientali e docenti universitari della zona al fine di raggiungere l’obiettivo di migliorare lo stato ambientale dell’area oggetto dell’intervento. In alcuni casi abbiamo quasi ottenuto delle oasi. Prediligiamo aree in pianura, oppure ex cave, che hanno un bassissimo impatto paesaggistico. Questo approccio progettuale è il nostro marchio, per cui abbiamo avuto un eccezionale riscontro dagli investitori, per la maggioranza esteri, provenienti dall’EU e U.S.A.. Vista la situazione economica attuale in Italia, la Grid Parity può aiutare la ripartenza dell’economia. L’obiettivo nazionale di riduzione delle emissioni CO2 al 2030 prevede, per il solo fotovoltaico, l’installazione di 32.000MW di potenza, corrispondenti a circa 27 miliardi di euro di investimenti ed oltre 6.400 nuovi posti di lavoro full time. All’epoca degli incentivi gli investimenti erano pubblici, quindi a carico dei cittadini; oggi la GEM garantisce investimenti con capitali privati, crea con continuità opportunità di lavoro e rivitalizza un settore industriale». «Alcuni anni fa, con giusta lungimiranza, abbiamo messo a fattor comune know how e track record di noi soci – prosegue il socio Emanuele Tacchino - tutti veterani nel settore ed esperti a 360° nel solare fotovoltaico: dallo scouting & origination di nuove opportunità, allo sviluppo green o brown field di nuovi impianti di grossa taglia, dall’engineering, procurement & construction fino all’operation & maintenance & management delle nuove centrali così sviluppate. Ci basavamo su solidi fondamentali e certezze: l’imminente bancabilità del kWh fotovoltaico senza incentivi, la cosiddetta grid parity che oggi è realtà ed è uno degli assi principali di sviluppo a livello UE e mondiale, il nostro know how, la solidità del nostro business originario, l’operation & maintenance, l’affidabilità, efficienza e competenza del nostro team e l’ottima reputazione del brand GEM. Da lì è stato un crescendo, di fatto un circolo virtuoso, dove ogni linea di business supporta le altre costantemente. Le attività di sviluppo Grid Parity creano opportunità per le attività di ingegneria e costruzione, aprono nuovi canali per le manutenzioni o il revamping e ci accreditano presso nuovi clienti, di importanza sempre maggiore e di respiro sempre più internazionale. Il fotovoltaico è ancora un settore piuttosto ristretto, le referenze girano velocemente… Inoltre — continua Tacchino — il nostro team si rinforza continuamente di pari passo introducendo eccellenti nuove risorse. Riteniamo che questo sia un punto strategicamente fondamentale per i nostri clienti: abbiamo visto nascere questo settore dall’inizio, e l’essere “locali e strutturati” è diventato sempre più fondamentale e imprescindibile. Tutti i nostri investitori (fondi d’investimento, fondi infrastrutturali, IPP o utilities…) ci scelgono perché siamo strutturati localmente nei territori dove sviluppiamo, costruiamo e gestiamo gli impianti. Sanno che siamo e saremo per loro un riferimento certo, qualunque cosa succeda. La Grid Parity richiede infatti partner locali e solidi in grado di assistere gli investitori in ogni fase del loro investimento, a partire dall’origination fino alle operations dei propri impianti». Info: www.gemgreenenergy.it