Racof: materie prime di qualità e lavorazioni all’avanguardia per il petfood

Racof nasce agli inizi degli anni ‘80 come azienda raccoglitrice di materiali non utilizzati nell’alimentazione umana; da allora di strada ne ha fatta molta, fino a divenire, oggi, realtà di primo piano per la preparazione di prodotti e semi-lavorati per la realizzazione di petfood. Durante la sua vita Racof ha rinnovato il suo sistema di lavoro più volte ma ha sempre mantenuto inalterata la sua filosofia, ossia la ricerca della qualità e della salubrità. L’acquisto di nuovi locali, nel 1999, diede inizio ad una fase di espansione culminata nel 2001 con la costruzione di un magazzino automatizzato mentre, nel 2006, le linee produttive furono completamente ammodernate.

 

Il 2011 fu un anno particolarmente significativo per Racof, poiché furono realizzati importanti investimenti in ricerca e sviluppo per studiare come i prodotti potessero essere meglio assimilati dagli animali e, come diretta conseguenza, negli anni a seguire furono costruiti nuovi reparti dotati delle tecnologie più moderne e innovative per poter offrire un prodotto più digeribile e al tempo stesso nutrizionalmente completo. Dal 2017 Racof è in possesso del brevetto per l’impianto di proteine idrolizzate e, sempre lo stesso anno, sono proseguiti gli investimenti in tecnologia per poter offrire materie prime sempre più salutari e assimilabili, in linea con le esigenze dei grandi brand del petfood e con le richieste di un mercato sempre più attento al benessere degli animali. Racof pone anche la massima attenzione alla sostenibilità ambientale e dal 2018 al 2020 è riuscita a risparmiare oltre 1,7 milioni di KW di energia elettrica grazie ad impianti efficienti e green. Merito dello sviluppo di Racof è della famiglia Gambarelli, che ha fondato l’azienda e che continua a seguire un percorso di crescita sostenibile, come dimostrano i tanti risultati ottenuti.

 

Info: www.racof.com