Semolerie Sacco, la qualità l’amore e la tradizione sono al servizio dei consumatori

Tradizione, innovazione, qualità dei prodotti: è la filosofia che da 80 anni premia il lavoro di Semolerie Sacco, azienda di Lucera, nel cuore del Tavoliere delle Puglie, noto come granaio d’Europa. Una storia familiare avviata poco prima della Grande Guerra da Giuseppe Sacco, capace di trasmettere prima al figlio Gianfranco e poi ai nipoti Giuseppe e Lucia l’arte del mugnaio e tutti i segreti che nascondono i chicchi di grano.

Passione e attenzione alle esigenze del mercato nel 2000 hanno portato all’avvio delle attività nel molino di Lucera, tuttora punto di riferimento dell’azienda. Oggi la capacità di stoccaggio di Semolerie Sacco è di circa 45mila tonnellate metriche, con una macinazione giornaliera di 600 tonnellate. Negli anni sono arrivati macchinari sempre all’avanguardia, in grado di ottimizzare pulizia e separazione dei semi estranei al grano, garantendo così un prodotto in linea con le richieste di mercato. Investimenti che hanno assicurato all’azienda un assetto sempre proiettato al futuro, pur mantenendo un’impostazione ancorata alla tradizione, specie nella scelta scrupolosa delle materie prime. Il resto lo fa l’attenzione rivolta alle mutevoli richieste dei consumatori: la società negli ultimi tre anni ha adottato una nuova politica aziendale, mirata alla diversificazione del prodotto finale, in maniera da intercettare le esigenze sempre maggiori legate alle semole speciali ad alto contenuto proteico e alle semole integrali. Un impegno che si è tradotto anche in un aumento pari a circa il 20% del fatturato, passato dai 30,6 milioni del 2017 ai 36,3 del 2018, con una previsione per il 2019 pari a 44 milioni di euro. Info: www.semoleriesacco.it