Siare Engineering Intl. Group

Esattamente un anno fa, la Siare Engineering International Group di Bologna si preparava a rivestire un ruolo strategico per fronteggiare la pandemia. Più di 3.000 ventilatori polmonari prodotti in pochi mesi e destinati alle terapie intensive italiane, una sfida vinta con successo.
Siare è l’unica azienda italiana che produce ventilatori polmonari. Le imprese di questa nicchia di mercato sono 5 in Europa e 8 nel mondo. Fondata nel 1974 a Valsamoggia, provincia di Bologna, la Siare Engineering International è guidata dal fondatore e presidente Giuseppe Preziosa, massimo esperto nei campi della ventilazione polmonare e anestesia. Nello stabilimento di oltre 5.000 mq vengono assemblati e collaudati dispositivi medici salvavita destinati all’assistenza respiratoria del paziente, in diversi ambiti: dalla terapia intensiva, al trasporto e alla ventilazione in camera iperbarica.

 

Prima della pandemia, la produzione mensile di Siare Engineering era molto più ridotta: circa 125 macchine al mese. Dal 6 marzo 2020, giorno in cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri chiama l’unica produttrice italiana di respiratori polmonari, la produzione di apparecchiature viene quadruplicata per fronteggiare la richiesta degli ospedali italiani.
Lo sforzo produttivo richiesto è notevole, 2.600 ventilatori polmonari entro 4 mesi, l’equivalente di un anno produttivo di lavoro. L’azienda bolognese non si scoraggia, anzi affronta con “spirito patriottico” la sfida e chiama in aiuto gli uomini dell’Agenzia Industrie Difesa. Il loro aiuto è stato essenziale nell’incrementare notevolmente la produzione dei ventilatori polmonari. Gli uomini di AID dopo un brevissimo training e qualche giorno di rodaggio, aiutati dal personale Siare, sono stati subito in grado di produrre con estrema velocità e precisione 50 ventilatori polmonari al giorno.

 

Ma al fianco della Siare Engineering, non ci sono stati solo gli uomini inviati dal Ministero della Difesa, bensì anche i giganti dell’automotive da FCA per la costruzione del gruppo valvole dei respiratori a Lamborghini per la realizzazione dei simulatori polmonari, indispensabili per il collaudo finale dei dispositivi.
È grazie a questa sinergia tra le parti coinvolte, ai giorni continui di lavoro che non solo Siare Engineering porta a termine il compito assegnato, ma consegna alla Protezione Civile 2.000 ventilatori polmonari a maggio, concludendo il lavoro con largo anticipo.
Allo stesso tempo, Siare Engineering ha inviato oltre 5.000 ventilatori ai paesi più colpiti dal virus come India e Sud America rifornendo, in questo modo, i sistemi sanitari in grave crisi di paesi come Colombia, Brasile e Argentina.

 

A un anno esatto dallo scoppio della pandemia, la Siare Engineering è ancora protagonista italiana della produzione di ventilatori polmonari nonché vincitrice di una sfida senza eguali, come ricorda Gianluca Preziosa “Una grande squadra, chiamata a svolgere un’impresa titanica. Abbiamo vinto e siamo orgogliosi di aver fatto la storia”.

 

Info www.siare.it