Socomer Grandi Lavori contro la crisi: costruzioni innovative grazie agli incentivi governativi del Superbonus

A 35 anni dalla sua nascita, la Socomer Grandi Lavori, ha ampliato le proprie linee produttive, adattandosi ai cambiamenti e rispondendo alla richiesta dell’evoluzione dei sistemi edilizi. Chiediamo di illustrarci la vostra ricetta post-covid per il settore edile. «Il nostro punto di forza è offrire soluzioni “chiavi in mano” – spiega il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Pasquale Rolando Caprino – Il nostro modello di business ci permette di operare in un segmento di nicchia, i partenariati pubblico-privati e, di recente, gli interventi con superbonus. Lo scorso 5 luglio abbiamo avviato il primo cantiere con il Superbonus 110% per un importante cliente Campano, il Consorzio Mediman. Il nuovo lavoro di oltre € 1,7 mil sarà realizzato secondo il progetto di Espleta srl e consentirà di efficientare energeticamente e migliorare dal punto di vista sismico un fabbricato residenziale multipiano. Condividiamo la soddisfazione dei traguardi raggiunti con i nostri collaboratori. Sono il nostro punto di forza.

 

È con il loro impegno quotidiano che raggiungiamo l’efficienza. Ci hanno sempre supportato, proponendoci soluzioni che hanno consentito la realizzazione e l’ultimazione dei lavori nei tempi previsti». Una linea imprenditoriale che non punta su una logica al massimo ribasso ma che inquadra, invece, l’efficienza. Un modus operandi che rappresenta la nuova sfida aziendale: il compimento dei lavori di recupero ed efficientamento energetico, un impegno a cui la Socomer GL dedica tempo e risorse da quando è stato potenziato il bonus sismico, circa tre anni fa.

 

Info: www.socomer.it