Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

Studio Girolamo D’Aria

Grande esperienza e attenzione alle nuove tecnologie

Per implantologia dentale si intende quell’insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo totale o parziale mediante l’utilizzo di impianti dentali ovverosia dispositivi, metallici e non, inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare, o sopra di esso ma sotto la gengiva, atti a loro volta a permettere la connessione di protesi, fisse o mobili, per la restituzione della funzione masticatoria. L’aumento globale dei problemi di edentulismo totale o parziale collegato all’aumento dell’età media nei paesi più sviluppati e non solo, come certificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, mentre da un lato denota il fallimento almeno parziale delle metodiche preventive dall’altro porta ad un aumento della richiesta di sostituzione totale della dentatura compromessa. Tutto ciò si unisce, almeno nel mondo occidentale, a richieste di trattamenti pur invasivi ma rapidi e indolori. La chirurgia preprotesica e preimplantare, cioè la preparazione dell’osso alveolare alla protesi ed all’inserimento degli impianti dentali sono effettuate dal dentista o dal medico chirurgo specialista in chirurgia odontostomatologica o maxillo-facciale, trattandosi di interventi chirurgici di alta specializzazione, è buona norma verificare che il professionista possieda le abilitazioni necessarie. Gli impianti hanno una vita pressoché illimitata (gli studi più lunghi hanno 25 anni), se viene effettuata una quotidiana manutenzione. Per scongiurare possibili insuccessi implantari è necessario quindi una buona protesi, fissa o mobile, ben bilanciata dal punto di vista dell’occlusione, avere una buona igiene orale quotidiana ed effettuare visite di controllo periodiche. I criteri di successo degli impianti sono: Assenza di dolore persistente riferito al sito dell’impianto; Assenza di infezione ricorrente; Assenza di mobilità dell’impianto; Assenza di radiotrasparenza attorno all’impianto. Per quanto riguarda i materiali utilizzati va detto che da qualche anno, esiste un materiale alternativo al titanio in forma pura: la zirconia. La zirconia, ricoperta con porcellana feldspatica convenzionale per ragioni estetiche, è un materiale adatto alla fresatura è notevole la sua resistenza alla flessione e la resistenza alla rottura. Le soluzioni ed i materiali vanno ovviamente personalizzati in base alla storia clinica e condizioni del paziente per raggiungere un risultato estetico funzionale importante. Studi socio psicologici sono concordi nell’affermare che un bel sorriso è il primo step per acquisire un senso di benessere (e di salute) e un accrescimento della propria bellezza. A completare il quadro poi occorre una giusta proporzione di misure, forme e volumi delle labbra e del viso. Ad oggi la riabilitazione totale protesico fissa, mediante impianti che supportano una struttura protesica, sia provvisoria, che definitiva, godono di una variabile enorme di soluzioni implantologiche e protesiche. Tale tecnica, diventa predicibile se viene studiata e messa in atto solo per quel paziente. Solo attraverso la grande esperienza, maturata in tale ambito, presso lo studio del Dott. Girolamo D’Aria è possibile ottenere risultati estetico funzionali di grande impatto in brevissimo tempo. Il processo di formazione continuo e la ricerca di nuovi materiali e tecnologie, unito alla grande passione per la chirurgia, permettono allo staff dello studio del Dott. Girolamo D’Aria, di soddisfare tutte le aspettative dei pazienti che ritornano in brevissimo tempo a ristabilire una corretta funzionalità dell’apparato stomatognatico, unitamente ad un eccellente risultato estetico. Info: info@studiogirolamodaria.it