Login

Partner dei più importanti editori italiani, da oltre 20 anni

TECNinox: non fermarsi per sostenere i clienti – L’azienda produttrice di impianti di processo per il settore farmaceutico che reagisce alla pandemia

TECNinox S.r.l. è un’azienda alle porte di Parma, leader mondiale nella fornitura di impianti di processo dagli alti standard qualitativi per la formulazione di prodotti per i settori farmaceutico, biotecnologico e cosmetico, nonché per la produzione, stoccaggio e distribuzione dei fluidi puri.

Fondata nel 1979, nel corso degli anni TECNinox si è evoluta: da piccola realtà familiare è diventata ormai un punto di riferimento per le più importanti aziende del settore farmaceutico. Oggi è parte di TECNinox Group, formato da TECNinox S.r.l., Ilinox S.r.l., Ilinox Hungary K.f.t. ed ER Sistemi. Il Gruppo conta un totale di oltre 350 dipendenti, 23.000 m² di area produttiva e 6.000 m² di area di assemblaggio, è attivo in 50 Paesi, con più di 3.000 unità installate e un fatturato consolidato di 80 milioni di euro.

Non è un mistero quanto il Covid-19 abbia influenzato le vite di tutti e l’economia mondiale in questi mesi.

TECNinox ha guardato la pandemia dritta negli occhi, trovandosi in Emilia-Romagna, la terza regione italiana per numero di contagi, e a pochissimi chilometri dal confine lombardo. Fa parte però di quelle aziende che non si sono fermate o che, meglio, non si sono potute fermare.

Le aziende farmaceutiche si sono trovate sotto forte stress produttivo e, con esse, anche i loro partner e fornitori. «Nel periodo di picco della pandemia, abbiamo ricevuto richieste formali da parte dei nostri clienti di non sospendere l’attività produttiva – racconta Franco Miglioli, General Manager – in modo da supportarli nella produzione continuativa di prodotti salvavita». TECNinox ha quindi fatto la sua parte restando accanto ai propri clienti anche durante il periodo del lockdown. L’azienda ha infatti chiuso per appena due settimane, il tempo necessario per una riorganizzazione degli spazi e delle attività. «Abbiamo implementato diversi protocolli per il contenimento del contagio – afferma Vito Bocchi, Socio Fondatore – per noi è di primaria importanza tutelare i nostri dipendenti». L’azienda ha così promosso il social distancing dentro e fuori dagli uffici, incentivato lo smart working, installato dispositivi per la misurazione e la registrazione della temperatura corporea, dotato tutti gli ambienti di prodotti igienizzanti e fornito periodicamente DPI allo staff. TECNinox ha inoltre appoggiato l’iniziativa promossa da parte di alcuni lavoratori instituendo la Banca Ore Solidale per non penalizzare i suoi neoassunti o il personale per il quale si sarebbe altrimenti attivata la cassa integrazione, un ulteriore occhio di riguardo per i dipendenti, i quali si sono sentiti sostenuti e incentivati nonostante le difficoltà del periodo.

TECNinox ha quindi assicurato assistenza continuativa, senza perdita della qualità che contraddistingue il suo operato ordinario, a riprova della solida sinergia tra l’azienda e i clienti.

«L’ideazione incessante e lo sviluppo di nuove idee è sempre stata la nostra missione – afferma Giuseppe Miglioli, Responsabile Impianti – il nostro punto di forza è la possibilità di customizzazione e il coinvolgimento diretto e in prima persona del cliente nelle fasi di design e produzione». Punto di forza potenzialmente minacciato in un periodo dove i contatti fisici si sono dovuti ridurre all’osso. TECNinox ha però cercato di far fronte a questa difficoltà sfruttando al meglio le tecnologie a sua disposizione. Ha adoperato strumenti di Virtual Reality per coinvolgere a distanza i clienti nelle fasi di 3D review, permettendo loro di analizzare minuziosamente gli impianti in scala 1:1. Ha avviato procedure straordinarie di FAT (Factory Acceptance Test) e SAT (Site Acceptance Test) da remoto, per limitare gli accessi in azienda e i viaggi del personale. Le consegne e le attività nei cantieri programmate sono state rispettate ma con un’attenzione in più alla sicurezza. La presenza on-site di pochi e selezionati dipendenti TECNinox è stata garantita dove strettamente necessaria, dopo gli opportuni test. Giuseppe Miglioli racconta che già prima della pandemia si era iniziato a installare delle fotocamere mobili per filmare l’intero processo di realizzazione, montaggio e smontaggio degli impianti «abbiamo così potuto fornire ai clienti video tutorial di grande sostegno, riducendo ulteriormente i contatti interpersonali».

Un’azienda che insomma non ha mollato ed è restata operativa, lavorando in pieno lockdown e consegnando nei tempi concordati un impianto a Farmak JSC, per citare un esempio. Un’opera dai grandi numeri: due linee di produzione gemelle, ognuna composta da cinque serbatoi da 2000L; un vero e proprio masterpiece di innovazione nella produzione di farmaci sottoforma di soluzioni, sospensioni ed emulsioni. Un impianto capace di essere flessibile e versatile come pochi: grazie a più di mille componenti per linea, tra valvole, strumenti ed equipment di ultima generazione – come omogeneizzatori ad alta pressione, carico polveri, Tri-Blender© e pre-omogeneizzatori in linea – garantisce la produzione di una vasta gamma di farmaci. TECNinox ha inoltre realizzato più di 160 fasi customizzate per consentire, tramite uno SCADA, il processo di più di trenta differenti ricette. Una lavorazione complessa portata a termine in un periodo ancor più complesso, che vede i suoi capisaldi nella ricerca e nell’innovazione tecnologica, nella customizzazione avanzatissima e ancor più nella determinazione di chi lavora con passione.

E per il futuro? TECNinox continuerà le proprie attività di R&D anche e soprattutto per fronteggiare ciò che verrà, «non sappiamo bene come la situazione si evolverà nei prossimi mesi – dice Franco Miglioli – ma riteniamo sia bene studiare nuove modalità di interazione professionale e sociale, per non farci cogliere impreparati e per continuare a fornire ai nostri clienti un servizio di altissimo livello e sempre più votato alla tecnologia». Un approccio proattivo che evidenzia la tenacia emiliana e italiana. Info: www.tecninox.it