WaterTech gli smart meters che aiutano nella lotta al COVID-19 in tutta Europa

Ormai da un anno stiamo convivendo con il COVID ed è sempre più evidente il ruolo vitale ricoperto in questa lotta dalle tecnologie digitali: attraverso la rete, grazie allo smart working, molti possono continuare a lavorare, ma non solo. Lo smart working è solo la punta dell’iceberg della smart city, ovvero della città intelligente ed interconnessa. Città dove le reti di servizi sono in grado di operare in modo automatico senza l’intervento diretto dell’uomo, cui rimane la sola funzione di supervisione e controllo.

è proprio nel settore delle smart cities che WaterTech opera anzi, più precisamente, in quello delle smart grids di gas ed acqua. Grazie alle nuove tecnologie digitali implementate sui propri strumenti di misura, WaterTech offre alle Utilities italiane la possibilità di gestire le reti di distribuzione acqua e gas da remoto, senza l’intervento in campo di operatori. Ovvero senza che il loro personale debba fisicamente recarsi presso le case dei consumatori finali.

Questo sviluppo tecnologico, applicato ad esempio alla città metropolitana di Milano, dove operano le due Utilities Amiacque di Gruppo CAP e MM SpA, ha permesso e continua a permettere a queste due società di gestire in modo ottimale le relative reti di distribuzione dell’acqua. Con quasi 200.000 smart water meters installati e gestiti, la città metropolitana di Milano rappresenta un unicum in Italia ed un caso di riferimento in Europa. WaterTech è orgogliosa di aver avuto e di continuare ad avere un ruolo preminente nella realizzazione di questa accelerazione digitale.

Info: www.wtmeters.it