White Line: pellami esotici di alta gamma destinati ai più grandi brand della moda

Quando, nel 2001, White Line avviò la propria avventura nel settore conciario, l’intero organico era composto da 3 persone: i fratelli fondatori Alberto e Domingo Panterani e un loro collaboratore. Oggi lo staff è di oltre 30 persone e il fatturato si avvia a raggiungere quota 12 milioni di euro. Queste cifre danno la misura di come il management di White Line sia stato capace di fare della propria realtà imprenditoriale una tra le più fiorenti del mondo conciario italiano, e in particolare di quello toscano, dove l’azienda ha sede nel distretto del cuoio della provincia di Pisa. White Line ha scelto di concentrasi su pellami esotici di altissima gamma – struzzo, alligatore e coccodrillo – diventando così un’interlocutrice privilegiata dei più importanti brand della moda del lusso con i quali è in continuo contatto anche grazie alla puntuale partecipazione alle più importanti fiere di settore come Lineapelle, PremiereVision e Le Show. Per ottenere tali risultati l’azienda ha investito moltissimo tempo e denaro nella ricerca dei migliori fornitori: solo gli allevamenti con la miglior qualità e con un rigido programma di sostenibilità ambientale, welfare sociale ed animale sono stati accreditati come fornitori. Nella lavorazione di questi materiali, l’azienda ha sviluppato metodi capaci di raggiungere risultati un tempo impensabili per pellami tanto complessi da lavorare. Particolari tecniche di colorazione in botte e sofisticati processi di concia donano ai pellami caratteristiche di morbidezza, lucentezza e trasparenza. Dietro questi risultati ci sono investimenti fatti in ricerca e strumenti di produzione all’avanguardia sui quali Alberto e Domingo Panterani hanno sempre puntato con determinazione. Ne è la chiara dimostrazione il nuovo stabilimento attivo dallo scorso mese di aprile a Ponte Egola, 3mila metri quadrati dotati di impianti di ultimissima generazione che rendono la produzione sempre più rapida ed efficace. Oltre alla presenza di uffici nella città di Milano aperti sin dal 2014 e spostati tre anni fa in un’area più centrale dove White Line ha impiantato un magazzino e uno show room. Accanto a ciò la società toscana non ha mai trascurato l’attenzione per l’ambiente, questione ormai cruciale per chi opera nel settore conciario. La ricerca di soluzioni non inquinanti ha sempre rappresentato uno degli investimenti principali di White Line che utilizza metodologie di lavoro in grado di ridurre al minimo l’impatto sull’ecosistema. Una scelta etica che fa il paio con quella di offrire ai più giovani l’occasione di entrare nel mondo del lavoro. L’azienda ha infatti scelto di formare il suo staff puntando soprattutto su neodiplomati provenienti da scuole professionali a indirizzo conciario; può infatti contare oggi su una squadra dinamica e brillante con un età media di poco sopra i 30 anni.
Info: www.whiteline.it

www.whiteline.it