Polimero S.r.l.: la plastica al centro dell’economia circolare attraverso il granulo “sostenibile”

Il processo di riciclo è la colonna portante dell’economia circolare. Per Polimero S.r.l. (www.polimerosrl.it) non si tratta solo di una dichiarazione di principio. L’Azienda, fondata a Rovigo nel 2011, ma con un know-how ultratrentennale, acquista tonnellate di rifiuti di imballaggi post-consumo e li trasforma per renderli nuovamente utilizzabili come materia prima per la creazione di nuovi prodotti. “La spazzatura è una grande risorsa nel posto sbagliato a cui manca l’immaginazione di qualcuno perché venga riciclata a beneficio di tutti”.

 

Le parole di M.V. Hansen — sostiene l’amministratore Simonetta Tiberto — ben riassumono l’idea alla base delle attività che realizza l’azienda. Polimero S.r.l. si occupa di rigenerazione di materie plastiche, principalmente Polietilene a bassa densità (LDPE). Il materiale proveniente dai centri di raccolta viene prima stoccato. Da qui, viene triturato, lavato, macinato, centrifugato, ed estruso in granuli. I granuli così ottenuti (conformi alla normativa UNI 10667/2010) vengono utilizzati dai clienti per la trasformazione in sacchetti per la raccolta differenziata, packaging flessibile ed estrusione tubi.

 

L’attenzione nella gestione dei processi e nella ricerca della qualità dei prodotti, ha permesso a Polimero di ottenere la certificazione “Plastica Seconda Vita”, marchio al servizio degli Acquisti Pubblici Verdi.

 

Info: www.polimerosrl.it